Non tacere davanti alle ingiustizie!!!!


Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti,
e io non dissi niente, perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare.
(Niemöller)

Anthony Robbins


Da qualche giorno ho iniziato a leggere questo libro di Anthony Robbins, “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”… Devo dire che lo trovo davvero illuminante sotto molti punti di vista, ma, allo stesso tempo, ci ho trovato dentro molti vecchi insegnamenti che mi venivano dati da mia nonna e che mia madre, tuttora, continua a ripetermi insistentemente…
Ad esempio, nel libro si dice che bisogna sempre pensare alle cose belle, che ci fanno stare bene, così da impartire determinati impulsi al nostro cervello e far sì che la nostra vita possa diventare come noi la desideriamo. Ebbene, la mia nonna diceva sempre questa frase: “Chiamati bene ca bene ti vena” (=se ti auguri il bene, quello avrai), ossia: “impara a sorridere alla vita e lei ti sorriderà”…. Mia madre continua a ripeterlo, certa che prima o poi riuscirà a trovare una breccia nel mio pessimismo cosmico leopardiano… Beh, fosse facile, per me non lo è mai stato, ma sono certa che, prima o poi, imparerò la lezione e riuscirò anch’io ad essere positiva, serena, sicura e felice…
Nel libro ci sono proprio anche delle spiegazioni pratiche per rendere concreta quella che altrimenti rimarrebbe solo teoria…
Vado avanti nella lettura, non si sa mai che ritrovi qualche altro vecchio insegnamento…
Del resto, come si dice? “Gli antichi avevano sempre ragione!”…. 🙂

In onore di Ele…


Era da tempo che la lettrice più pazza di questo blog, anche detta comunemente Ele, mi chiedeva se i miei lavoretti amigurumi fossero andati avanti…
in realtà sì, già da quest’estate, ma non avevo mai preso di punta il fatto di pubblicarne le foto, ma, vista l’insistenza della “rompina”… 😉 , ho deciso di accontentarla, altrimenti chi la poteva più sopportare!!!!!
Ahahahahah….
Scherzo!!!!
E’ con enorme affetto che dedico a lei questo post e questo particolare ravvicinato del portachiavi:

Ho in cantiere altre due cosette, ma devo ancora completarle…
Appena mi deciderò a rimetterci mano per finirle, ve le farò vedere….
Parola di Wonder woman!!!!!

Rapina sventata


Ieri notte ho fatto un sogno: ero con mia mamma in un centro commerciale e stavamo guardando delle copertine per diario in feltro…
Ad un certo punto si avvicinano due ragazze, di età diversa… La più grande mi dice: “Ti stavo guardando da lontano e mi son dovuta precipitare qui per venirti a salutare!” Io mi chiedevo chi fosse e, nel frattempo, giro gli occhi verso la più piccola e la trovo con la mano infilata nella borsa di mia madre, come se volesse rubarle il portafoglio…
La prendo per i capelli e la costringo a levare la mano da lì e, poi, sempre strattonandola per i capelli, l’accompagno all’uscita del centro commerciale e l’altra ci seguiva…
Poi, tranquille, io e mie mamma ritorniamo nel negozio in cui eravamo ed io le spiegavo come mi ero accorta del fatto che qualcosa non andava: “Io sono molto fisionomista” – le dicevo-  “e ricordo i visi delle persone, anche se li ho visti solo una volta… Magari posso non ricordare i nomi, ma i visi, quelli sì!!!!!!”
“Queste due, invece, proprio non le avevo mai viste in vita mia ed era impossibile che mi facessero un saluto del genere!!!!! Vuol dire che doveva esserci un grado di confidenza abbastanza alto…” Per cui, ecco che mi era venuto subito il dubbio!!!!! E così le avevo beccate!!!!
Per curiosità, poi, ho chiesto a mia madre quanti soldi aveva nel portafoglio e le mi ha detto che aveva 1080 €, perchè aveva prelevato prima di partire!!!!!
“Avrebbe fatto un bel bottino la signorina!!!” – ho pensato!!!!
Poi, mia mamma aveva paura che le avesse messo una bomba nella borsa e, allora, abbiamo controllato, ma niente, ci abbiamo trovato solo delle salse del Mac e la pomata Lasonil!!!!!
Io le ho detto: “Vedi, mamma, che ce l’avevamo la Lasonil??? Te l’avevo detto l’altra sera!!!!” E lei: “E chi se lo ricordava che l’avevo messa qui dentro!!!!”
Beh, sogno alquanto strano….
Ora sbizzarritevi, aspetto le vostre interpretazioni!!!!!
Ahahahah…. 🙂

Voglia di pace


Le voci dei bimbi il vento raccoglie
e poi le sparpaglia tra i rami e le foglie
di alberi antichi, con grosse radici
che sanno ascoltare le cose che dici
per poi raccontarle, giù… giù… nel profondo
al Cuore che batte al centro del mondo.
Se un bimbo sorride, sorride anche il Cuore
ed ecco spuntare in un prato un bel fiore.
Se un bimbo è felice, il Cuore è contento
e nascon farfalle che danzan col vento.
Ma, a volte, le risa diventano pianti:
le lacrime scendono, calde e pesanti,
colpiscon la Terra che trema, impaurita,
vedendo la morte mischiarsi alla vita.
Ossezia, Israele, Iraq, Palestina
tra bombe e fucili la morte cammina,
portando con sé ceceni, afghani
e tanti, tantissimi bimbi africani.

Bombardano, sparano e parlan di pace,
al Cuore del mondo ‘sta cosa non piace:
“Se di odio e violenza riempite la Terra,
non siate bugiardi: chiamatela guerra!
La pace è sorridere, darsi la mano,
dormire tranquilli, guardare lontano
e in fondo vedere, nel cielo sereno,
i sette colori dell’arcobaleno.
Soltanto se spargi la voglia di amare
il vento sorride e può allora portare
agli alberi antichi e alle loro radici
le voci ed i sogni di bimbi felici!”
(Elio Giacone)

Blog a impatto zero

Viste le innumerevoli visite (grazie a tutti!!!!!!) che riceve questo mio piccolo angolo di web, mi sono accorta, leggendo dal blog di Emilio, che inquino tantissimo il nostro pianeta, così ho deciso di aderire all’iniziativa proposta da lui, così riporto qui il post pubblicato nella sua “casa”, sperando che non sia una delle tante bufale che circolano in rete…
Volete eliminare l’anidride carbonica prodotta nel mondo? C’è un modo piccolo piccolo che però moltiplicato per il numero dei blog che vorranno partecipare a questa cosa sarà grande grande.
Tra un pò questo blog sarà “carbon neutral”, cioè grazie alla sua esistenza e la pubblicazione di questo post dei volontari di iplantatree.org pianteranno gratis un albero.
Come fa 1 albero a neutralizzare la produzione di CO2 del blog?
Il Dr. Alexander Wissner-Gross, attivista ambientale e fisico di Harvard, afferma che un sito web produce una media di circa 0,02 g di CO2 per ogni visita.
Assumendo 15.000 pagine visite al mese, questo si traduce in 3,6 kg di CO2 l’anno. Questa produzione è legata soprattutto al funzionamento dei server.
La Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) calcola che un albero assorba ogni anno in media circa 10kg di CO2. Noi consideriamo prudentemente 5kg l’anno per ogni albero.

Questa iniziativa è sponsorizzata da Doveconviene che collabora con iplantatree.org e si occupa di digitalizzare i vari volantini che vengono distribuiti in via cartacea.
Il volantinaggio cartaceo è una delle maggiori fonti di spreco di carta, ogni anno 500.000 tonnellate di carta vengono impiegate per stamparli, pari a 3 milioni di alberi. I volantini digitali, oltre a contribuire al risparmio di tempo e denaro, sono anche un’alternativa ecologica, pulita e trasparente di informazione verso i consumatori.
Grazie ad internet ed ai volantini digitali è possibile salvaguardare il nostro pianeta.
La partecipazione da parte dei blogger è totalmente gratuita.
Se volete partecipare anche voi seguite le istruzioni a quest’indirizzo: http://www.doveconviene.it/co2neutral, e ricordatevi che l’ambiente vi ringrazierà.

Riaccendere la speranza

Oggi non ho voglia di pensare ai miei problemi, oggi non ho voglia di lagne, non ho voglia di cose negative, non ho voglia di pensare a chi fa del male, a chi insulta Dio o i fratelli gratuitamente….
Nonostante il mio pessimismo storico, voglio che sappiate che i miei occhi, la mia mente ed il mio cuore non sono chiusi al bello, al grande, al miracolo della vita…
So riconoscere le cose buone, belle e giuste quando le vedo e così voglio che dentro di me, pian piano si riaccenda la speranza…
E’ vero, non è facile e c’è bisogno di tutte queste chiavi

per farla rinascere…
La chiave della Fede, in primis, e, poi, seguono tutte le altre, quella dell’umiltà, del rispetto, della pazienza, della compassione, del coraggio e della perseveranza…
Oggi voglio che, assolutamente, anche voi leggiate ciò che ho letto io e che mi ha spinto a scrivere questo post, perchè credo che, nonostante tutto, il mondo non sia tutto schifo e di questo voglio ringraziare un’amica di blog, Princess_S che ha pubblicato questo splendido post: http://sognatriceinpuntadipiedi.wordpress.com/2012/01/09/disarma-il-cuore/, che invito tutti a leggere, per poterne godere e gioire…
Non c’è modo migliore per iniziare l’anno…

Voci precedenti più vecchie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: