Zio Ciccio

2hcncwh
Io non ho mai conosciuto di persona zio Ciccio, ma ne conosco la storia e voglio condividerla con voi…
Ogni anno, in occasione del giorno dei morti, io e la mia famiglia ci troviamo a girare ben 5 cimiteri a far visita ai parenti e agli amici che, fisicamente, non sono più con noi e, come ogni anno, l’anno scorso siamo andati sulla tomba di zio Ciccio, a portargli un fiore e porgere un saluto, ma non lo abbiamo trovato e così, con tristezza, abbiamo recitato comunque una preghiera per lui, ovunque lo avessero messo…
Quest’anno, andando nello stesso cimitero, un pensiero è volato a lui, accompagnato dalla tristezza di non sapere dove fosse… ad un tratto, però, incontriamo il figlio di zio Ciccio e suo genero, li salutiamo e mi dico: “Loro, di certo sapranno dov’è!!!!”. Gliel’ho chiesto e mi ci hanno portato, permettendomi, così, di compiere quei semplici gesti per me così importanti…
E sì, perché, nonostante io non abbia mai conosciuto questo grande uomo, mia mamma mi ha raccontato che quando lei e i miei zii erano ragazzini, i miei nonni avevano avuto problemi al lavoro, li avevano denunciati e loro, ingiustamente, erano stati sospesi dall’incarico, il che ha creato non pochi problemi a tutta la famiglia: avevano 4 figli e, a volte, non sapevano di che mangiare…
Lo zio Ciccio aveva un negozio di alimentari e mia mamma racconta che lui ha detto a mio nonno di andare lì tutte le volte che aveva bisogno e di non preoccuparsi di nulla, così, grazie al suo aiuto i miei nonni sono riusciti a portare avanti la loro famiglia con dignità…
Mia mamma non ha mai dimenticato il bene fatto a tutti loro e, a distanza di tempo, non lo dimentico neanche io: finchè ne avrò le forze, sempre andrò a trovare zio Ciccio al cimitero e pregherò per lui…
Ci vorrebbero anche oggi persone come lui, i nostri santi, quelli che non sono elevati agli onori degli altari, ma che ci hanno fatto del bene e continuano a farcene pregando per noi…
Io sono certa che lui ci vede ancora e ancora ci ama, e ancora ci vuole bene e ci accompagna… Continua ancora a farci del bene, dovunque sia e quest’anno ha voluto che noi potessimo onorarlo con una visita, è per questo che ci ha fatto incontrare il figlio e si è fatto ritrovare…
Il Vangelo oggi parlava chiaro: “Venite, benedetti dal Padre mio, entrate nel Regno preparato per voi fin dall’inizio del mondo. Perché avevo fame e voi mi avete dato da mangiare, avevo sete e mi avete dato dell’acqua, ero straniero e mi avete ospitato nella vostra casa, ero nudo e mi avete dato dei vestiti, ero malato e in prigione e siete venuti a trovarmi!”.
Zio Ciccio ha fatto questo per noi ed ora è al cospetto di Dio…

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: