Sfogo

So che manco da una vita da questo posto, un posto che un tempo era il mio rifugio, il mio sfogo, la mia distrazione, un virtuale ‘caffè letterario’ in cui incontrare belle persone, cari amici, gente con cui confrontarmi e scambiare due chiacchiere, serie, divertenti, profonde…
Oggi mi ritrovo ancora qui, come davanti ad un santuario che ho paura di profanare, come in un luogo in cui entrare in punta di piedi e senza far rumore…
Eppure, eppure, mi viene così difficile, mi sembra tutto così inconsueto, così strano… Forse questo è un posto che non sento più mio o forse no…
Non lo so…
È come se fossi un’estranea in un angolo che ho sempre percepito come mio, profondamente mio…
Oggi ho voglia di sfogarmi, di tirare fuori un po’ di cose, non so se ci riuscirò, ma voglio provarci, piano piano, come qualcuno che, come dopo un brutto incidente, riprova, lentamente a camminare…

darknessfallsblackandwhite

Sono mesi, ormai, che brancolo nel buio, un buio totale, sconfinato, che non ha principio né fine…
Avanzo a tentoni, con timore, andando a sbattere di qua e di là e tornando indietro ogni volta…
Ho una gran confusione in testa, non ho voglia di pensare, non ho voglia fare niente, di vedere gente, di parlarci al telefono: sono stufa di sentire parole, sono stufa di tutto…
Vivo nel caos più totale, soprattutto per quel che concerne le emozioni, e non ho la benché minima idea di come iniziare a rimettere un po’ d’ordine…
Forse non è arrivato ancora il momento di farlo, forse ho ancora bisogno di vivere in questo limbo…
A volte vorrei sparire: vorrei che si aprisse una voragine sotto i miei piedi, che la terra mi risucchiasse e poi tornasse a richiudersi sopra di me cancellando per sempre il mio ricordo…
A volte, invece, non faccio che piangere, lacrime e lacrime che non riesco a fermare in nessun modo: più cerco di ricacciarle indietro, più loro, prepotentemente, vengono fuori, trasformando il mio viso in una maschera irriconoscibile…
Ho tanti pesi sul cuore, tanti pensieri, tante angosce che, giorno più giorno meno, sembrano soffocarmi: mi sveglio di notte in preda al panico, sento il mio cuore pesante e dolorante, faccio fatica a riprendere sonno e, allora, i pensieri più tristi e brutti tornano ad impossessarsi di me e mi fanno ripiombare in un vortice al quale non mi posso opporre…
Mi ritrovo a sbattere in continuazione contro cose che non conosco, contro spigoli che mi feriscono, contro zone che sembrano soffici, ma alla fine sono più vischiose delle ragnatele…
Chiedo aiuto: a volte sembra che arrivi, a volte non lo scorgo né con gli occhi, né col cuore e mi illudo che, prima o poi, tutto questo finirà e tornerò a rivedere il sole e a sorridere, non solo con le labbra, ma anche con l’anima…
Voglio crederci: finirà, prima o poi, ma per ora va così ed anche questo pezzo di strada fa parte della mia vita, fa parte di me… è una strada che devo percorrere, non posso sottrarmici e l’affronto, come meglio posso, cercando di stringere i denti il più possibile…
Sento, però, che sto per crollare o, forse, questo crollo già c’è stato, ma nessuno se n’è accorto…
Forse neanche io stessa…

Annunci

46 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. angelonocent
    Giu 04, 2014 @ 11:35:02

    Sono il quarantesimo commentatore imbarazzato davanti a tanti bei suggerimenti, incapace di formularne un ennesimo.

    Un giovane a Gesù: “Che cosa devo fare per avere la vita?” (Lc 18, 18-30)

    Ti lascio una canzone che una volta cantavo accompagnandomi con la chitarra e che mi tiene ancora compagnia quando mi sento un tronco preso di mira dai fulmini:

    Rispondi

    • Deborath
      Giu 05, 2014 @ 18:18:42

      Ciao Angelo, proprio proprio il quarantesimo no, dai, ci sono anche le mie risposte tra i commenti!!! 😉
      Comunque grazie per il canto, davvero non lo conoscevo, mi sembra un bel po’ vecchiotto o sbaglio???
      Bella l’idea degli alberi lungo il fiume, mi dà un senso di pace, di fresco, di armonia…

      Rispondi

  2. lucetta
    Mag 15, 2014 @ 11:57:58

    Grazie per la tua visitina da me. Dalla faccetta ho capito che ti sei affacciata.
    Sei nei miei pensieri e ti voglio sempre bene.
    🙂

    Rispondi

    • Deborath
      Giu 05, 2014 @ 18:07:10

      A volte mi affaccio, anche se non commento… 😦
      Ti leggo silenziosamente…
      Sai, il 20 mamma è stata rioperata, per lo stesso problema per cui era stata operata a luglio scorso, abbiamo avuto l’esito dell’istologico, sempre uguale, sempre lo stesso carcinoma…
      Ora ricominciamo con le terapie settimanali e poi ancora con quelle mensili…
      Sono stanca, sai, Lucetta…
      Sì, lo so, tu lo sai, sai sempre quello che provo, quello che sento, quello che mi succede…
      Lo sai perchè mi vuoi bene dal profondo ed io questo lo sento, non credere, nonostante le mie imperdonabili assenze, per le mie non-risposte, per i miei non-esserci mai per nessuno e, a volte, neanche per me stessa…
      Grazie di tutto e che Dio te lo renda centuplicato…

      Rispondi

  3. Teresa (@DicampoFiore)
    Mag 13, 2014 @ 13:51:22

    Ed ora che l’hai tirato fuori l’anima la fanghiglia che ostruisce la sua parte migliore, te ne sei in parte liberata, hai ridimensionato i tuoi fantasmi, hai dato una dimensione concreta alle tue emozioni Sei sulla buona strada della risalita, non facile ma sicura Un bacio

    Rispondi

    • Deborath
      Giu 05, 2014 @ 18:04:13

      Ciao Teresa e benvenuta nel mio blog, grazie infinite del pensiero che mi hai lasciato, non so se sto risalendo o meno, di sicuro mi sento un tantino meglio, rispetto al giorno in cui ho scritto questo post…
      Spero che tornerai a trovarmi, se ti fa piacere…
      🙂

      Rispondi

  4. pittinicchio
    Mag 13, 2014 @ 03:18:45

    aScolta!
    ..non aver paura di piangere, non aver paura di sfogarti, non aver paura di esser trista e vivi le emozioni anche peggiori con senso di liberazione!
    Lasciale defluire, LIBERATENE!
    Vivi queste emozioni come in un accordo:
    Oggi vi lascio lo spazio di cui vi appropriate, ma domani non cederò altro terreno, domani, riconquisterò i miei spazi e nuova luce!
    Datti da fare, a te servono stimoli, se ne trovi uno hai fatto grandi passi..
    Un gatto, un’amica, una pianta, un orticello, un blog da curare (fallo un bel restiling qui ogni tanto! 😉 )!
    Quando torno ti voglio trovare rinata e carica!
    Nessuno ci ha mai detto che sarebbe stato facile, e mai lo sarà, ma noi ci farem trovare pronti! ❤

    Rispondi

  5. skayrose59
    Apr 12, 2014 @ 16:01:14

    Non mi piace l’immagine che hai messo nel tuo post…. Ma non temere hai il tuo Angelo accanto a te anche se non lo vedi lui ti proteggerà. Dio ti benedica

    Rispondi

  6. maria cavallaro
    Apr 12, 2014 @ 08:50:54

    Ciao! ho cliccato sul tuo blog per caso e mi son trovata nel bel mezzo di una crisi, però ho scoperto anche che abbiamo un sacco di amici in comune, amici di quelli belli, che ti sanno dire una parola dolce, allora mi son detta voglio esserci anch’io, per dirle qualcosa di bello, ma poi sai, le parole a volte non vengono, basta anche la presenza e un bel silenzio per dire tante cose. La vita è un cammino faticoso e spesso va in salita, ma per ogni salita c’è sempre una discesa, vedrai che senza accorgertene avrai superato questo momento e tornerà il sorriso, hai dalla tua parte la gioventù in cui ogni violenta tempesta poco dura. Ti lascio un bacio e un abbraccio, tornerò a trovarti! A presto!

    Rispondi

    • Deborath
      Mag 26, 2014 @ 16:59:02

      Ciao Maria e benvenuta nel mio blog, ormai quasi completamente abbandonato a se stesso…
      Grazie mille per le bellissime parole che hai scritto e non sai quanto io desideri che siano vere!!Grazie ancora e torna pure quando vuoi, a me può fare solo immensamente piacere!!!
      Un abbraccio forte…

      Rispondi

  7. Ben
    Apr 11, 2014 @ 21:33:32

    Ciao Debth,
    non so cosa ti sia successo, ma mi piace avere di te l’immagine di Miss Sorriso.
    I momenti no ci sono per tutti e possono avere origini diverse.
    Una canzone recita così:
    corro ancora
    sai perché
    la mia forza
    viene da te
    e se cado a terra
    non ho perso la guerra.

    Quando l’ascolto penso a Lui.
    Prova a pensarci anche tu. Lui sì che dà forza!
    Un abbraccio.
    Ciao
    Roberto

    Rispondi

    • Deborath
      Mag 26, 2014 @ 16:55:51

      Caro Roberto, scusa se ti rispondo solo ora, ma è un periodo talmente tanto incasinato per me che non saprei nemmeno da dove cominciare per dirti quel che succede…
      Grazie mille per il tuo prezioso incoraggiamento!!!
      Ti abbraccio forte e a presto, spero…

      Rispondi

  8. Diemme
    Apr 11, 2014 @ 11:27:04

    Non so che dirti… se non che sono qui.

    Rispondi

  9. ili6
    Apr 10, 2014 @ 23:09:02

    Bentornata Deborath 🙂
    Nessun discorso, niente parole, non ne sarei capace peraltro, ma ricorda che questo spazio ti appartiene e se ti va di scrivere uno sfogo, un urlo, un grido di rabbia o di gioia e se pensi possa farti bene, fallo. Noi ci siamo nella misura che vorrai.
    Marirò

    ehi, ricorda anche che ti abbiamo classificata- il più bel sorriso di wp-. Quindi dacci dentro, su, che la ruota gira (e a volte occorre aiutarla a girare più in fretta)
    Un abbraccio, ciao 🙂

    Rispondi

    • Deborath
      Apr 30, 2014 @ 19:37:55

      Cara Marirò, grazie di esserci!!!
      So che mi avete classificata il più bel sorriso del web, ma forse, in questo periodo, dovrei anche sostituire la foto…
      E’ sempre più raro quel sorriso, ormai…
      Ti abbraccio forte forte…

      Rispondi

  10. Rita
    Apr 10, 2014 @ 15:52:04

    Adesso forse non hai bisogno di un discorso o di un consiglio. Sappi che ti sono vicina con il cuore e con la preghiera e soprattutto che c’è Qualcuno che in questo momento ti sta portando in braccio e ti comprende come nessuno riuscirebbe a fare. Ti voglio bene Deborath.

    Rispondi

    • Deborath
      Apr 10, 2014 @ 15:59:28

      È vero, Rita, hai ragione, ho solo voglia di essere compresa, senza troppe parole… Sentirmi compresa nel vero senso della parola e amata nonostante tutto… Ti voglio beve anch’io

      Rispondi

  11. wsa0
    Apr 10, 2014 @ 14:51:05

    Bellissimo sfogo di un’ anima sensibile e profondo 🙂

    Rispondi

    • Deborath
      Apr 10, 2014 @ 15:57:23

      Ciao wsa0…
      Manco tanto da qui che non ricordo neanche se ci siamo mai parlate… In ogni caso, ti do il benvenuto nel mio blog, nonostante tu non sia capitata in un bel periodo, purtroppo…
      Grazie per il commento.
      Un abbraccio…

      Rispondi

  12. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Apr 10, 2014 @ 14:27:42

    e vabbbèèèèèèèèèèèè 😀

    Rispondi

  13. lucetta
    Apr 10, 2014 @ 14:19:11

    Riesco a dire solo che mi dispiace per come stai. 😥
    Spero solo che sfogarti qui abbia alleggerito un poco la pena.
    Un abbraccio grande.

    Rispondi

  14. claprof
    Apr 10, 2014 @ 13:07:51

    Apri la finestra della Tua Anima e del Tuo Cuore…lascia uscire tutto ciò che Ti opprime!….Poi rivolgendoTi al Divino che è in Te ripeti :”PERDONAMI…MI DISPIACE…GRAZIE…TI AMO!”….
    (…Per questo sentirmi giù…per questa voglia di sprofondare..per non riuscire a mettere la testa fuori dall’acqua, in cui sto affogando…PERDONAMI…MI DISPIACE…GRAZIE…TI AMO!…)…
    Antica tecnica Hawaiana “OPONOPONO”…
    Vedi anche :

    Un cordiale saluto !
    Claudio

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: