E’ qui che vorrei essere…

medium_foto 047
E’ qui che vorrei essere oggi, proprio qui e in nessun altro posto: qui, in questi luoghi che sento profondamente miei, dove ci sono le mie radici, i miei ricordi di momenti belli e dolorosi.
Vorrei camminare all’ombra di questi alberi, sentire il fruscio delle loro foglie ed il gorgoglio perpetuo e consolante del ruscello…
Vorrei percepire la brezza del vento leggero che accarezza la mia pelle, a volte anche in maniera tagliente, tanto da farmi partire un brivido che, percorrendo tutta la mia schiena, si dirama poi in ogni centimetro del mio corpo…
Vorrei stare a contatto con quella natura, che è anche la mia, dissetarmi alle acque della mia terra, trovare pace e consolazione in questa triste giornata pescarese…
Vorrei sentire gli odori che, da sempre, sono fermamente impressi nella mia memoria: l’odore dei pini, della terra bagnata…
… e consegnare i miei pensieri a quell’angolo di cielo che spunta tra i rami, sicura che arriveranno a chi non c’è già più e mi ritorneranno indietro, purificati…

Annunci

14 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ili6
    Lug 11, 2013 @ 19:00:33

    quanta dolcezza in ciò che hai scritto!

    Rispondi

  2. Emilio
    Lug 10, 2013 @ 20:34:49

    Forza e coraggio, tutto arriva e tutto passa 😉

    Rispondi

  3. Donatella
    Lug 10, 2013 @ 13:18:42

    Vedrai, tesorina mia, passerà veloce anche il tempo che ti separa dai luoghi a te cari, dove tutto scorre dolcemente e colori e odori hanno sempre la forza per raggiungere il tuo cuore. Ti abbraccio con affetto ♥

    Rispondi

  4. lucetta
    Lug 08, 2013 @ 14:49:08

    Presto finirà e sarà solo un ricordo. Un abbraccio.

    Rispondi

  5. Sergio Baldin
    Lug 08, 2013 @ 07:53:52

    E’ naturale per te pensare ai posti belli della tua terra, dove, soprattutto nei momenti di grande nostalgia, vorresti trovarti!
    Ma questo pensiero non deve distoglierti da quello che ancora devi fare, per poi ritornarci, anche con la soddisfazione di aver compiuto un altro passo verso nella costruzione del percorso della tua vita!
    lo so che è una difficoltà in più nel concentrarti, ma poi la gratificazione avrà una ragione in più, di quella che altrimenti sarebbe.
    Dai, fai quest’ultimo sforzo, che mancano pochi giorni per completare e poi presentare la tua tesi, poi anche per te ci sarà il ritorno, le persone ed i luoghi cari che ti aspetteranno, sarà una festa!
    Ti auguro il miglior esito possibile, soprattutto che possa diventare la premessa più indicata per far diventare significativa questa tua esperienza, della quale sono certo porterai con te tanti ricordi, anche positivi, che saranno poi quelli che ti rimarranno più fissati nella memoria, anche per gli anni a venire!
    Un abbraccio immenso, con un augurio di cuore, ed ovviamente una preghiera speciale! Ciao amica dolcissima!!!!

    Rispondi

    • Deborath
      Lug 08, 2013 @ 18:25:32

      Sì, Sergio, hai ragione, è l’ultimo sforzo, ma ahimè, quanto è duro!!!!
      Stringo ancora i denti, ma con tutta la stanchezza accumulata, ti assicuro che è tremendamente difficile, ci si mette di mezzo anche il caldo, il fatto che, ormai, non dormo più ed il pastrocchio è bello che completo…
      Comunque…
      Pazienza: a volte, sarebbe bello essere di ferro!!!!
      Nella speranza che non ci si arrugginisca, però… 😉
      Un abbraccio forte forte, amico mio….

      Rispondi

  6. Rita
    Lug 07, 2013 @ 20:38:01

    Ti capisco Deborath; ti capisco soprattutto perchè pure io amo la mia terra e non vorrei mai lasciarla … eppure una trentina di anni fa mi capitò di dover organizzare la mia vita lontano dalla Campania. Gianni insegnava a Bergamo e mi aveva chiesto di seguirlo, visto che non era facile ottenere un trasferimento. Accettai e nel mese di giugno lui trovò una casa ammobiliata dove ci saremmo dovuti trasferire durante il successivo anno scolastico… Aveva pensato alla casa, pensammo al matrimonio, ma… sul più bello ottenne il trasferimento. Sì, proprio quell’anno! Rimandammo il matrimonio di un anno e da allora non ci siamo più spostati. Per questo ti ripeto: tieni duro che tutto volgerà al meglio! Ti abbraccio.

    Rispondi

    • Deborath
      Lug 08, 2013 @ 07:22:23

      Grazie per averci raccontato la tua storia!!!! Spero che vada così anche per me. Ti abbraccio e, credimi, è davvero bello ricevere i vostri incoraggiamenti ed il vostro sostegno

      Rispondi

  7. skayrose59
    Lug 07, 2013 @ 19:42:32

    Nessuno dovrebbe lasciare la propria terra per motivi di lavoro, sradicamento che causa dolorosa nostalgia sopratutto per chi ama tantissimo la propria terra. Forza e coraggio

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: