¿Cómo hacerte saber?


¿Cómo hacerte saber que siempre hay tiempo?
Que uno sólo tiene que buscarlo y dárselo,
Que nadie establece normas salvo la vida,
Que la vida sin ciertas normas pierde forma,
Que la forma no se pierde con abrirnos,
Que abrirnos no es amar indiscriminadamente,
Que no está prohibido amar,
Que también se puede odiar,
¿Cómo hacerte saber que nadie establece normas salvo la vida?
Que el odio y el amor son afectos
Que la agresión porque sí hiere mucho,
Que las heridas se cierran,
Que las puertas no deben cerrarse,
Que la mayor puerta es el afecto,
Que los afectos nos definen,
Que definirse no es remar contra la corriente,
Que no cuanto más fuerte se hace el trazo más se dibuja,
Que buscar un equilibrio no implica ser tibio,
Que negar palabras implica abrir distancias,
Que encontrarse es muy hermoso,
Que el sexo forma parte de lo hermoso de la vida,
Que la vida parte del sexo,
Que el “por qué” de los niños tiene un porque,
Que querer saber de alguien no es sólo curiosidad,
Que querer saber todo de todos es curiosidad malsana,
Que nunca está de más agradecer,
Que la autodeterminación no es hacer las cosas solo,
Que nadie quiere estar solo,
Que para no estar solo hay que dar,
Que para dar debimos recibir antes,
Que para que nos den también hay que saber cómo pedir,
Que saber pedir no es regalarse,
Que regalarse es, en definitiva, no quererse,
Que para que nos quieran debemos demostrar quiénes somos,
Que para que alguien “sea” hay que ayudarlo,
Que ayudar es poder alentar y apoyar,
Que adular no es ayudar,
Que adular es tan pernicioso como dar vuelta la cara,
Que las cosas cara a cara son honestas,
Que nadie es honesto porque no roba,
Que el que roba no es ladrón por placer,
Que cuando no hay placer en hacer las cosas no se está viviendo,
Que para sentir la vida no hay que olvidarse que existe la muerte,
Que se puede estar muerto en vida,
Que se siente con el cuerpo y la mente,
Que con los oídos se escucha,
Que cuesta ser sensible y no herirse,
Que herirse no es desangrarse,
Que para no ser heridos levantamos muros,
Que quien siembra muros no recoge nada,
Que casi todos somos albañiles de muros,
Que sería mucho mejor construir puentes,
Que sobre ellos se va a la otra orilla y también se vuelve,
Que volver no implica retroceder,
Que retroceder puede ser también avanzar,
Que no por mucho avanzar se amanece más cerca del sol,
¿Cómo hacerte saber que nadie establece normas salvo la vida?

Mario Benedetti

Annunci

38 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. keypaxx
    Giu 28, 2013 @ 09:23:03

    Molto profonda. Una lirica che porta alla speranza del domani.
    Un sorriso per un sereno fine settimana.
    ^___^

    Rispondi

  2. arthur
    Giu 25, 2013 @ 10:53:55

    Forse la prima frase con la relativa risposta dice veramente tutto: “Come farti sapere che c’è sempre tempo?
    Che uno deve solo cercarlo e darselo,

    Verissimo.

    Brava Deborath, parole che fanno riflettere e oggi più che mai ce n’è bisogno.

    Ciao e buona giornata. 🙂

    Rispondi

    • Deborath
      Giu 29, 2013 @ 16:43:09

      Grazie mille, Arthur, sono contenta che il pezzo ti sia piaciuto…
      Io lo sento molto mio, anche se mio non è, ahimè…
      Un forte abbraccio e grazie infinite di essere passato… 🙂

      Rispondi

  3. Sergio Baldin
    Giu 24, 2013 @ 09:44:51

    Grazie a Rita che ha tradotto, anch’io mi ero un po’ soffermato a cercare di capire, se non l’intera e lunga successione di frasi ed affermazioni, almeno il senso complessivo di quel che intendevano trasmettere, soprattutto perché TU le avevi prese come spunto, senza aggiungere altro!
    Ma ora è difficile farne un commento, sono troppi gli spunti che suggeriscono.
    Piuttosto io preferisco prendere a pretesto questo post, per manifestarti il mio piacere di risentirti presente, sebbene non mi sia difficile immaginare la fatica che ti accompagni in questo periodo, che spero almeno sia la dirittura d’arrivo di questa tua esperienza!
    Debby carissima, lo so che non sono puntuale e tempestivo, far ferie a singhiozzo finisce per scombinare abitudine e tempistiche consolidate, ma dalla mia dolcissima amica calabrese non mancherò mai di passare, se non altro per mandarle una ricarica di affetto e ricevere quell’unico smagliante sorriso!
    Ti voglio bene tenerissima amica mia, auguri per ogni cosa!

    Rispondi

    • Deborath
      Giu 29, 2013 @ 16:38:35

      Grazie Sergio, grazie infinite di esserci, grazie per il tuo affetto che non mi fai mai mancare…
      Beato te che, seppur a singhiozzo, stai facendo le ferie…
      Io, a volte, credo di morire, tante sono le cose da fare…
      Impazzirò, prima o poi, ne sono certa!!!!
      Ti abbraccio forte forte…
      A presto…

      Rispondi

  4. *Annamaria*
    Giu 23, 2013 @ 21:02:41

    Anche io ho sfruttato il prezioso lavoro fatto da Rita per tutti noi e quando ho visto che c’era la traduzione non ho nemmeno provato a leggere il post (forse, piano piano con l’aiuto di un dizionario ce l’avrei fatta, ma sarebbe stato troppo faticoso! ;)).
    E’ bello, mi piace questo stile, soprattutto le parti in cui si riprende una delle parole della frase precedente, quasi come se fosse un flusso di coscienza, cercando di collegare tutti le sfumature legate ad una stessa parola… Ok, non lo so spiegare! 😛

    Mi hanno colpito molte frasi e probabilmente ognuno di noi può riuscire a trovare una frase (o più di una) del testo in cui riconoscersi.
    La parte più bella mi sembra il finale
    “Che alziamo muri per non essere feriti,
    Che chi semina muri non raccoglie niente,
    Che quasi tutti siamo costruttori di muri,
    Che sarebbe molto meglio costruire ponti,
    Che su di essi si va all’altro lato e si torna anche,
    Che ritornare non implica retrocedere,
    Che retrocedere può essere anche avanzare…”

    Rispondi

  5. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Giu 23, 2013 @ 17:18:41

    ………………….

    Rispondi

  6. lucetta
    Giu 23, 2013 @ 14:24:31

    Sono la prima ad essere grata a Rita con tutto il cuore. Anch’io volevo lasciare un commento e pensavo tra me “Ma se uno non conosce la lingua? Che fa?”
    Meno male che Rita ci ha pensato. Belle parole, anche il tono accattivante attrae …sono d’accordo con tutto….mi lascia perplessa la frase
    “Che quando non c’è piacere nel fare le cose, non si sta vivendo”
    Non so l’intento del poeta ma non sono d’accordo. Proprio stamattina il Vangelo, che è la parola di GESU’ al quale credo al di sopra di quello che dicono i poeti e gli scrittori, mi diceva qualcosa di diverso e cioè di prendere tutto ciò che di meno buono mi accade, tutto ciò che non mi piace, farlo e andare avanti perchè rappresenta la croce quotidiana. Ciao dolcezza mia, scusami se non riesco mai ad essere poetica ma sempre e solo realista. Ti penso sempre, lo sai, leggo qua e là e vedo che l’impegno nello studio ti fa stare lontana dai blog, almeno dal mio, ma capisco e comprendo la stanchezza. Arriverà anche la fine di questo TFA e speriamo che il sacrificio venga ricompensato. Un abbraccio

    Rispondi

    • Deborath
      Giu 29, 2013 @ 16:28:33

      Oh, mia cara Lucetta, guarda, davvero, se te lo racconto non ci credi!!!!
      Sono davvero a pezzi e soffocata dai mille impegni: il giorno non so cosa fare prima!!!!
      Ieri ho finito con un’altra tranche di esami!!!!
      4 in 2 giorni!!!!
      Mamma mia, da impazzire!!!!
      Quando ho fatto l’ultimo ieri pomeriggio, temevo di addormentarmi sul foglio per via della stanchezza che mi schiacciava…
      Ora ho ancora tantissime altre cose da fare e fino al 16 luglio non avrò tregua!!!!
      Ti abbraccio forte e scusa davvero se sono poco presente da te… 😦

      Rispondi

  7. annadaicapellirossi
    Giu 23, 2013 @ 12:53:20

    è bellissima Deb! amica mia…mi mancherai dopo il Tfa! ❤

    Rispondi

    • Deborath
      Giu 29, 2013 @ 16:25:11

      Annetteeeee!!!!!
      Scusa tanto il ritardo con cui ti rispondo, ma immagino che ne capirai il motivo, anzi, i motivi!!!!
      Sono contenta che la poesia ti sia piaciuta…
      Mi mancherai anche tu, infinitamente!!!!
      Ma potrai sempre ritrovarmi qui… continuerai a venirmi a trovare, vero???
      Ti voglio bene!!!! ♥

      Rispondi

  8. Rita
    Giu 23, 2013 @ 07:56:28

    “Come farti sapere che c’è sempre tempo?
    Che uno deve solo cercarlo e darselo,
    Che nessuno stabilisce norme salvo la vita,
    Che la vita senza certe norme perde forma,
    Che la forma non si perde con l’aprirci,
    Che non è proibito amare,
    Che si può anche odiare.
    Come farti sapere che nessuno stabilisce norme salvo la vita?
    Che l’odio e l’amore sono affetti
    Che l’aggressione gratuita ferisce molto,

    Che le ferite si rimarginano,
    Che le porte non devono chiudersi,
    Che la maggiore porta è l’affetto,
    Che gli affetti ci definiscono,
    Che definirsi non è remare contro corrente,
    Che non si disegna di più, se si traccia il segno più forte,
    Che cercare un equilibrio non implica essere tiepido,
    Che negare parole implica aprire distanze,
    Che trovarsi è molto bello,
    Che il sesso fa parte del bello della vita,
    Che la vita comincia con il sesso,
    Che il “perchè” dei bambini ha un perchè,

    Che voler sapere di qualcuno non è solo curiosità,
    Che voler sapere tutto di tutti è curiosità malsana,
    Che non c’è nulla di meglio che ringraziare,
    Che l’autodeterminazione non è fare le cose da solo,
    Che nessuno vuole essere solo,
    Che per non essere solo devi dare,
    Che per dare dobbiamo prima ricevere,
    Che affinché ci dìano bisogna sapere anche come chiedere,
    Che saper chiedere non è regalare sè stessi,
    Che regalare sè stessi è, in definitiva, non amarsi,

    Che affinché ci amino dobbiamo dimostrare chi siamo,
    Che affinché qualcuno “sia” bisogna aiutarlo,
    Che aiutare è poter incoraggiare ed appoggiare,
    Che adulare non è aiutare,
    Che adulare è brutto come voltarsi dall’altra parte,
    Che le cose faccia a faccia sono oneste,
    Che nessuno è onesto perchè non ruba,
    Che chi ruba non è ladro per piacere di esserlo,
    Che quando non c’è piacere nel fare le cose, non si sta vivendo,

    Che non ci si deve dimenticare che esiste la morte,
    Che si può essere morto in vita,
    Che si sente col corpo e la mente,
    Che con l’udito si ascolta,
    Che costa essere sensibile e non ferirsi,
    Che ferirsi non è dissanguarsi,
    Che alziamo muri per non essere feriti,
    Che chi semina muri non raccoglie niente,
    Che quasi tutti siamo costruttori di muri,
    Che sarebbe molto meglio costruire ponti,
    Che su di essi si va all’altro lato e si torna anche,
    Che ritornare non implica retrocedere,
    Che retrocedere può essere anche avanzare,
    Che non è per tanto avanzare che ci si sveglia più vicini al sole.
    Come farti sapere che nessuno stabilisce norme salvo la vita?”

    Piccola ricerca e anch’io ho capito cosa avevi scritto 🙂 Davvero belle riflessioni. Forza Deborath …. stanno per arrivare le sospirate vacanze! Buona domenica.

    Rispondi

    • Deborath
      Giu 23, 2013 @ 08:24:12

      Grazie mille, Rita, sono convinta che tutte le persone che passeranno di qui, ti saranno molto grate per la traduzione….
      Mi permetto di correggere dal tuo commento qualche piccola imprecisione, ho visto che manca qualche pezzetto, cercherò di metterlo in corsivo…
      Va bene per te????
      Spero non ti dia fastidio questa cosa, se è così, dimmelo che lascio tutto com’è…
      Buona domenica, amica mia, è bello ritrovarti…
      Ti voglio bene…

      Rispondi

      • Rita
        Giu 23, 2013 @ 08:30:57

        Sistema tu che conosci la lingua. Io volevo lasciarti un commento e non ci ho capito molto, anzi niente, allora sono andata a cercare e solo questo ho trovato. Google traductor non mi era di aiuto e allora ho cercato ancora ed ho trovato questa traduzione già fatta. E’ sempre un piacere incontrarti da queste parti. Ciao. T.v.b.

        Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: