Confusione

2
“Cosa vuoi che sia,
passa tutto quanto,
solo un po’ di tempo e ci riderai su.
Cosa vuoi che sia,
ci sei solo dentro,
pagati il tuo conto e pensaci tu”.

 
Così recita Ligabue nel ritornello di una delle sue canzoni ed io penso che si addica perfettamente allo stato d’animo che ho io in questo periodo.
Ho come l’impressione di vivere sospesa: da quando sono tornata da Milano, mi sento sempre così strana. Mi sento un’estranea nella mia terra e tra la mia gente, mi sento stanca, confusa. E’ come se avessi sempre la testa in aria e vivo sensazioni, spesso, contrastanti.
A volte sono felice anche per un nonnulla, altre mi ritrovo improvvisamente triste e con i lacrimoni che scendono.
Non mi va di uscire, di vedere gente, vorrei starmene in silenzio, per conto mio. Vorrei dormire e riposare, finalmente, tranquilla ed in pace, senza nessun pensiero, senza nessun dolore.
Penso di non aver ancora smaltito lo stress accumulato nei mesi passati e penso che qualcosa sia cambiato per sempre dentro di me: è come se avessi preso le distanze da tante cose, come se mi fossi costruita un guscio tutto mio in cui trovare rifugio e dove non voglio far entrare nessuno e dove, spesso, preferisco non entrare neanche io, continuando così a vivere superficialmente, evitando di andare a fondo nelle cose, rimandando ogni cosa ad un momento più propizio o affidando tutto semplicemente al tempo.
Ora non ho la forza né la voglia di scendere in profondità per capire cosa sto vivendo, cosa mi stia succedendo, che tipo di emozioni e sensazioni abitano il mio interno…
Non ce la faccio, non ora, e così mi ripeto:

 
“cosa vuoi che sia,
passa tutto quanto,
solo un po’ di tempo e ci riderai su.
Cosa vuoi che sia,
ci sei solo dentro,
pagati il tuo conto e pensaci tu”.

Annunci

31 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Donatella
    Gen 23, 2013 @ 12:52:57

    Ti serve solo un po’ di tempo…hai vissuto un periodo difficile, di grande tensione, e penso sia normale che adesso tu voglia stare un po’ per conto tuo. E’come se la tua anima avesse bisogno di un po’ di riposo…di staccare la spina.
    Sicuramente se la asseconderai e ti prenderai un po’ di tempo per te, facendo le cose che ti fanno star bene, anche le più semplici, recupererai il tuo equilibrio e ti sentirai di nuovo in forze.
    Un abbraccio di luce ♥ ti voglio bene Debby

    Rispondi

    • Deborath
      Gen 23, 2013 @ 18:10:23

      Donyyyyyyyyyy, sìììììììì, mi piace molto questa tua proposta!!!!
      Prendere tempo per me, staccare la spina, fare quello che mi fa stare bene….
      Bello!!!!
      Magari ci riuscissi!!!! 😦
      Però, ti prometto che ci proverò…
      Ti voglio bene… ♥

      Rispondi

  2. lucetta
    Gen 22, 2013 @ 22:08:37

    Eccomi a sorriderti ed incoraggiarti. Ce la farai a riemergere, come sempre, e scoprirai ancora una volta che se ti fidi di Lui……tutto si risolverà. Senti su di te quello sguardo che ti dice: “Deborath, figlia mia, ancora dubiti?” E poi sorride perchè ti conosce bene, sa di che pasta sei fatta e le piaci così come sei.
    Ciao dolcezza. Quando sarai chiamata a Pescara fammelo sapere che “rincaro la dose”. Un abbraccione.

    Rispondi

    • Deborath
      Gen 23, 2013 @ 18:07:54

      Ciao Lucetta mia, è bello che davanti ad un post del genere tu sia qui a sorridere….
      Sull’incoraggiamento non ne avrei dubitato perchè non mi manca mai da te e di questo non so come ringraziarti, ma il fatto di vederti sorridere, così come sorride Gesù a guardarmi ancora dubitare, mi fa una tenerezza incredibile…
      Sei così tanto dolce…
      Grazie per la tua fede che cerchi, in tutti i modi, di passare a me, grazie per le tue parole e le tue preghiere, grazie per la fiducia che hai in me…
      Ti voglio bene… ♥

      Rispondi

  3. Carmen B.
    Gen 22, 2013 @ 15:55:48

    Dopo il tuo post ho letto il tuo dialogo-passaparole con Sergio… e il senso del post mi è stato più chiaro, conoscedoti meno di lui.
    Forza cara… la vita è sempre e comunque un continuo ribaltone in cui riniziare daccapo mille volte… ma di fondo c’è che la grande forza d’animo supera ogni ribaltone e fa dei mutamenti discontinui un pregio.Per quel che ti conosco io sei forte abbastanza per rendere PREGIO ogni mutamento della vita e uscirne vittoriosa.
    Un bacio
    Se ti va passa a trovarmi anche qui:
    http://straparlandoblog.wordpress.com/

    Rispondi

    • Deborath
      Gen 22, 2013 @ 19:17:47

      Ciao Carmen, lo spero davvero, spero di riuscire a trarre del buono anche da questo imminente cambiamento che ci sarà nella mia vita: di sicuro è un nuovo step che mi farà avanzare sulla strada che, in un certo senso, ho scelto per me…
      Speriamo bene…
      Ti abbraccio forte forte e grazie di esserci… 🙂

      Rispondi

  4. Sergio Baldin
    Gen 22, 2013 @ 07:51:40

    Debby amica carissima, in questo momento, a leggerti così, comprendendo il tuo stato d’animo, ma non avendo idea di cosa dirti per rincuorarti ed esserti d’aiuto a riprendere confidenza con la normalità, quella che hai abbandonato per un’esperienza lontana dal tuo ambiente e emotivamente molto coinvolgente, mi verrebbe solamente da abbracciarti forte e non dire nulal di più!
    La fragile tenerezza d’animo che rivelano le tue parole in questo momento abbisognerebbe solamente di rassicurazioni, di manifestazioni di felice accoglienza nel mondo che è stato sempre tuo, nel quale ci sono tante persone che ti hanno smepre apprezzata e ti vogliono bene come sei.
    Stare lontana ti avrà costretta ad anestetizzare il tuo animo da tutto quello, ed ora vivi un pò di quello spaesamento che prende chi torna dopo esser stato lontano tanto tempo, unito al ritrovare immutate le preoccupazioni per il tuo avvenire, che momentaneamente avevi lasciato, delle quali ti eri sentita sollevata di doverci pensare per dedicarti a ben più assillanti ed urgenti occupazioni.
    Ora dovresti riprendere quel cammino che non è quello che vorresti e che speri per te e devi riprendere e ricrearti tutte quelle motivazioni che sono necessarie per prendere coraggio e determinazione fra le tue mani.
    Non so se sono riuscito a farti capire quello che è il mio pensiero al riguardo di questo tuo periodo strano, nel quale il tuo umore è così alterno.
    Spero almeno di non aver contribuito a confornderti ancora più le idee.
    Comunque, anche se non come vorrei proprio, ti abbraccio forte e ti mando i miei affettuosi incoraggiamenti, sono con te e ti voglio bene!

    Rispondi

    • Deborath
      Gen 22, 2013 @ 10:37:17

      Ebbene sì, mio caro Sergio, è proprio così, ti sei spiegato benissimo e le preoccupazioni per il mio avvenire non mi aiutano affatto in questo momento di spaesamento, di alienazione, di confusione fisica e mentale…
      Non so se te lo avevo già detto, ma alla fine, ce l’ho fatta a superare il concorso del TFA e così dovrò partire per Pescara.
      Mi ritroverò, di nuovo, catapultata in un mondo che non è il mio, a ricominciare tutto da zero, a dovermi ambientare ancora ed in un periodo che non è dei migliori per me.
      Magari, poi, vivrò anche delle belle esperienze, mi troverò bene, ma tutto questo mi spaventa, l’incertezza mi spaventa, il dubbio, mi spaventa, il nuovo mi spaventa.
      Penserai che sono una fifona, ebbene sì, lo ammetto: non sono pronta, ma quando mai io lo sono stata per qualcosa????
      Sono sempre costretta a buttarmi a capofitto, affrontando tutto giorno per giorno, senza appigli, senza certezze, brancolando nel buio…
      Grazie per il commento meraviglioso che mi hai lasciato, grazie per la comprensione, per le tue parole e per l’affetto che sento sempre più vero e sincero.
      Ti voglio bene anch’io e ricambio il tuo abbraccio stretto stretto… ♥

      Rispondi

      • Sergio Baldin
        Gen 22, 2013 @ 11:03:23

        Non sapevo che avevi superato il concorso.
        Ma così raccontato, sembra quasi non ti abbia fatta tanto contenta, anche se comprendo bene le ragioni delle tue preoccupazioni, che mi paiono giustificate, anche perchè non sei una che ama l’avventura e l’andare allo sbaraglio, come spesso oggi diventa necessario.
        Una profonda radicazione nella tua realtà, per i tuoi cari e le persone che ti vogliono bene, ti trattiene ed è da qui, immagino, che proviene il più delle tue inquietudini attuali.
        Secondo me devi pensare prima di tutto proprio alle belle esperienze che potrai fare, più che a ciò che ti piange il cuore lasciare, se no ti sarà difficile almeno provarci.
        Io ti auguro di trovare motivazioni, energie e convinzioni per fare ciò che sarà meglio per te.
        Un bacione e coraggio, ce la farai!

        Rispondi

        • Deborath
          Gen 22, 2013 @ 12:08:00

          Sai Sergio, non è che io non sia contenta, è solo che questa nuova “avventura” è capitata in un momento sbagliato, in un momento che non mi permette di godere a pieno di tutto ciò che mi succede.
          Spero che tutto vada per il meglio, che io mi possa trovare bene, lì dove il destino mi spinge…
          Spero, soprattutto, che questo periodo passi in fretta.
          Grazie ancora per tutto, mio caro Sergio, sei un amico raro e prezioso… 🙂

          Rispondi

  5. Rita
    Gen 22, 2013 @ 06:12:59

    Ciao Deborath, Per esperienza posso dirti che un po’ di tempo non basta se non ci metti anche un po’ di buona volontà, anzi….. su, su, scuotiti, cerca si smaltire lo stress accumulato ed esci da quel guscio. Solo il contatto con gli altri ti aiuterà a non andare in depressione. Quando ti senti felice per un nonnulla, condividi quella gioia e fai lo stesso quando ti prende la tristezza. Non dimenticare mai che sei circondata da persone che ti vogliono bene e vogliono solo vederti sorridere. Ti abbraccio, sorellina. A presto!

    Rispondi

    • Deborath
      Gen 22, 2013 @ 10:30:50

      Sono d’accordo con quello che dici, Rita, ma in questo momento mi viene davvero difficile, mi viene difficile aprirmi, mi sembra di essere fuori posto, fuori tempo, fuori tutto….
      Mi guardo intorno e non riconosco più nessuno e non riconosco neanche me stessa.
      E’ tutto così strano, mi sembra di camminare su una nuvola, con la paura che, prima o poi, essa venga a mancare sotto i miei piedi e che possa cadere da un momento all’altro.
      Non ho la forza di reagire, sebbene abbia ripreso a “svolgere” tutte le mie normali attività…
      Ma non mi sento io… 😦
      Un abbraccio e a presto…

      Rispondi

  6. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Gen 21, 2013 @ 20:48:30

    sei confusa?
    😉

    Rispondi

  7. Deborath
    Gen 21, 2013 @ 20:12:28

    Ciao Lella, benvenuta nel mio blog e grazie infinite di aver lasciato un commento. Sai, mi piace molto l’idea che il tempo mi darà la forza per affrontare il viaggio, perchè in questo momento i sento così debole e disarmata per affrontare qualunque cosa…
    Grazie per le parole d’incoraggiamento e spero di rileggerti presto… 🙂
    Buona serata…

    Rispondi

  8. lella
    Gen 21, 2013 @ 20:06:54

    ciao…per esperienza posso dirti che il tempo aiuta, non risolve i contrasti o le paure ma quando prenderai la decisione di scoprire e di rialzare lo sguardo, il tempo ti avrà dato la forza di affrontare il viaggio…un abbraccio
    lella

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: