Già…

“Le disse che l’amore muore per strangolamento, ogni volta che Io soffoca Noi.
Le disse che l’amore muore di stenti, ogni volta che Io dirotta tutto il nutrimento su di sé e si dimentica di Noi.
Le disse che l’amore muore di noia, ogni volta che Io si concentra solo sulle emozioni e non coltiva progetti per Noi.
(…)
L’amore umano, aggiunse, non è la semplice somma di due Io. È una creatura autonoma, il cui nome è Noi. Se la coppia costruisce progetti, non conoscerà le rughe del tempo perché il maschio e la femmina non saranno più due, ma una cosa unica. (…) L’amore dura finché si continua a sognare insieme.  Anche in modo diverso, ma comune.

M. Gramellini, L’ultima riga della favole

Annunci

94 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. blogandrealiberati
    Ago 28, 2012 @ 19:45:56

    Bei ricordi! Ci voleva
    Grazie: )
    Andrea

    Rispondi

    • Deborath
      Ago 28, 2012 @ 21:27:00

      Ciao Andrea e benvenuto nel mio blog… 🙂
      Sono contenta che la citazione ti sia piaciuta… 🙂
      Torna pure quando vuoi, a me può solo far piacere… 🙂
      A presto, spero…

      Rispondi

  2. Deborath
    Ago 25, 2012 @ 22:09:47

    Certooooo!!!! Senza senza, se no, ripete sempre la sua solita tiritera… 😦

    Rispondi

  3. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Ago 25, 2012 @ 15:18:30

    Già
    Che ci siamo…questo sabato tu e peter fate qualcosa?
    O, state rintanati sulla baita?

    Rispondi

  4. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Ago 24, 2012 @ 14:25:22

    Già
    Che ci sono…devo dire che in questo blog c’è
    Un casinoooooooooooo 🙂 🙂

    Rispondi

  5. Paola
    Ago 21, 2012 @ 11:21:32

    Saggezza infinita…L’amore dura finché si continua a sognare insieme. Anche in modo diverso, ma comune. …. 🙂 Un abbraccio a te. 🙂

    Rispondi

    • Deborath
      Ago 21, 2012 @ 12:17:31

      Ciao Paola!!!!! 🙂
      Hai mantenuto la promessa e non sai quanto questo mi abbia fatto felice!!!!
      Ti consideravo un’amica così preziosa che mi era davvero dispiaciuto moltissimo il fatto di averti perso per strada!!!!!
      Spero che tornerai nuovamente e più spesso!!!!
      Mi sei mancata tantissimo….
      Ti voglio tanto bene… ♥

      Rispondi

  6. Emilio
    Ago 21, 2012 @ 11:19:17

    Guardando nella stessa direzione, condividere gioie e dolori senza abbattersi o soccombere, l’amore è affrontare tutte le difficoltà insieme perchè solo in tal modo si possono superare 🙂
    Ciao Debby, buona giornata

    Rispondi

  7. Rita
    Ago 20, 2012 @ 08:37:09

    Sai, Deborath, leggendo il tuo post, anche a me è venuta in mente la poesia di Gibran che sembra contrastare con ciò che ha scritto Gramellini; alla fine forse hanno ragione tutti e due, personalmente preferisco Gibran. Ti abbraccio.

    Rispondi

  8. Sergio Baldin
    Ago 19, 2012 @ 16:31:29

    Sempre simpatica Eleonora, i vostri duetti meritano di essere letti!
    Sai che è il secondo post che mi trovo a commentare al proposito del libro di Gramellini (vedi anche quello di Lella: http://lellamonella.wordpress.com/2012/08/18/lultima-riga-delle-favole/
    Tu però prendi in considerazione un aspetto molto specifico, forse motivata dalla tua personale situazione, come una verifica del tuo rapporto, magari pure delle prospettive, col tuo Pietro, o Peter per Ele!
    Credo che sia necessario contestualizzare un pò di più le affermazioni, cosa a me impossibile non avendo letto il libro, che non appartiene neppure fra il mio tipo di letture!
    So comunque che le tue chiavi di lettura partono da una profondità di valori che non posso che rispettare, perchè so che tu sei una persona ricca sotto quel profilo!
    Quindi faccio mie le tue conclusioni, con la speranza che possano trovare per te la migliore interprete nelle esperienze concrete della sua vita!
    Ti voglio bene amica dolcissima, ti abbraccio forte, ciao!

    Rispondi

    • Deborath
      Ago 20, 2012 @ 09:17:35

      Ciao Sergio, mi hai incuriosito con il link che hai postato e, così, sono andata a spulciare il post di Lella che condivido in pieno…
      Questo di Gramellini è un bel libro, molto denso di contenuti, di riflessioni e permette veramente un confronto con sè stessi, con la propria anima, con il proprio modo di vedere e sentire le cose…
      Avevo fatto anche un altro post sul suo secondo libro: “Fai bei sogni”, ma ora non ricordo se tu lo hai commentato o meno, in caso contrario, sarebbe il tuo III commento su uno scrittore che dici di non conoscere.
      Io ho rivisto la mia storia, i miei dolori, le mie speranza, le mie illusioni, le mie sofferenze in “Fai bei sogni”, mi ci sono ritrovata molto, ma sai, forse, le storie degli orfani, sono sempre un po’ tutte uguali, non nel senso banale del termine…
      Ti abbraccio forte e ti ringrazio per il passaggio… 🙂

      Rispondi

  9. Mario
    Ago 18, 2012 @ 20:09:40

    Ciao cara Deborath, visto che Eleonora non intende commentare seriamente ci provo io ( Spero mi perdoni). Davvero molto intensi sia il video che la frase che lo correda. Gramellini l’ho scoperto da poco ed ho avuto modo di apprezzarlo nel libro “Fai bei sogni” che ti consiglio di leggere. Col suo stile sobrio e al contempo profondo riesce a trasmettere emozioni non facili da dimenticare. Visto che era mia intenzione prendere anche il volume che tu ha citato, questo mi da uno stimolo in più. E’ davvero piacevole passare sul tuo blog, offre sempre spunti interessanti. A proposito della frase mi è venuto in mente un passo di Gibran sull’amore, apparentemente in contrasto ma che a mio parere integra e completa quanto sopra. Non mi rimane che salutarti con un forte abbraccio! A presto e buone nuove!

    Rispondi

    • Deborath
      Ago 18, 2012 @ 20:26:21

      Mio caro Mario, il piacere è davvero tutto mio ad averti qui e leggere i tuoi commenti… 🙂
      Ele non ti perdonerà, sai, lei non perdona mai nessuno, anzi, forse, ora si metterà a prendere in giro anche te, come al suo solito (guardala, ora mi dice che le faccio fare brutta figura e mi minaccia di sparire!!! 😉 )….
      ma, torniamo a noi: sono contenta che ti sia piaciuto il post ed anche il video, credo che le due cose siano strettamente collegate o, per lo meno, per me lo sono e lo sono anche con le emozioni che mi hanno spinto a realizzare questo post…
      Il libro di Gramellini è stupendo e lo è anche “Fai bei sogni” che ho letto tutto d’un fiato in 2 giorni, ritrovandoci dentro, più o meno, la mia storia, le mie emozioni, le mie paure, i miei dolori mai veramente sopito, le mie speranze!!!!!
      Se ti va, scrivi pure la frase di Gibran che ti è venuta in mente, mi farebbe davvero piacere leggerla…
      Ti abbraccio forte, Mario, e ti ringrazio per il tuo prezioso contributo a rendere più bello questo spazio… ♥

      Rispondi

      • Mario
        Ago 18, 2012 @ 22:51:56

        Ciao Deb, sei sempre molto gentile. Su Gramellini concordo pienamente con te, è davvero un piacere leggerlo. Ti invio sotto il passo di Gibran di cui ti parlavo.
        Da il Profeta. Sul Matrimonio

        ” Allora Almitra di nuovo parlo e disse: Che cos’è il Matrimonio, maestro?
        E lui rispose dicendo: Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre.
        Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.
        E insieme nella silenziosa memoria di Dio.Ma vi sia spazio nella vostra unione,
        E tra voi danzino i venti dei cieli. Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore: Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.
        Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa.
        Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.
        Cantate e danzate insieme e siate allegri, ma ognuno di voi sia solo,
        Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale.
        Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro,
        Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.
        E siate uniti, ma non troppo vicini: Le colonne del tempio si ergono distanti,
        E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro”.

        Rispondi

        • Deborath
          Ago 19, 2012 @ 09:46:23

          Bellissimo questo passo sul matrimonio: mentre lo leggevo, mi ritornava in mente e, man mano, capivo di conoscerlo già, di averlo letto già da qualche altra parte, ma è molto bello che tu lo abbia riportato qui e di questo ti ringrazio…
          Ti abbraccio forte e torna più spesso, se ti va: qui sei sempre il benvenuto… 🙂

          Rispondi

    • ゚・❤ EleOnora ❤・゚
      Ago 18, 2012 @ 20:36:31

      Mario, lascia perdere la biondina….
      cosa dovrei perdonarti… non l’ho mica capito!
      😀

      Rispondi

  10. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Ago 18, 2012 @ 18:55:57

    prima 😀
    prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: