Corri, corri…

Oggi pomeriggio sono stata alla III Catechesi in preparazione alla GMG di Madrid 2011 e ci hanno parlato di Chiara Luce Badano…


E’ stata un’esperienza bellissima…
Ci hanno fatto vedere un documentario sulla sua vita ed io, come sempre, non sono riuscita a trattenere le lacrime…
E pensare che conoscevo già la sua storia: Chiara è una ragazza, morta di cancro in giovanissima età, ma che ha sempre vissuto mettendo in pratica gli insegnamenti del Vangelo…
Non so perchè, ma tutte le volte che mi trovo di fronte testimoni così luminosi, provo un’emozione così forte che finisco sempre per piangere a dirotto. Non so descrivere di che tipo di emozione si tratti, solo una cosa so per certo: è sempre la stessa…
Ogni volta avverto dentro di me una sensazione strana che parte dal centro dello stomaco e spinge forte contro il diaframma… Continua a spingere insistentemente fino a risalire e posizionarsi al centro del cuore, da lì, poi, prosegue la sua corsa ed arriva a formare un nodo in gola, talmente grosso da far tremendamente male, e, dopo aver completamente attraversato tutto il mio corpo, finalmente riesco a tirarla fuori dagli occhi, disciolta in lacrime…
Chiara Luce è un esempio per tutti noi ragazzi, ci ha mostrato fino in fondo che è possibile vivere il Vangelo: è solo una questione di scelte e lei lo ha scelto!!!!
Ha detto di sì a Dio in tutto e per tutto, nel bene e nel male, con tutte le difficoltà e le sofferenze!!!
Non si è arresa!!! E con il suo motto: “Se lo vuoi tu, Gesù, lo voglio anch’io!” è andata incontro al suo sposo, morendo a soli 19 anni!!!
In base alla nostra logica ci verrebbe da dire: “Poverina!”
E invece, non è affatto “poverina”, perchè la logica di Dio non ha nulla a che fare con la nostra e proprio per questo oggi Chiara Luce è “Beata”, non “poverina”…
E continua a far risuonare il suo messaggio e cioè che “la santità è per tutti!”…

Anche io vorrei essere una testimone forte come lei, nonostante le mie debolezze e le mie tante paure…

Annunci

47 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. skayrose59
    Mar 04, 2011 @ 21:17:02

    Attraverso le testimonianze di queste persone così speciali dobbiamo convincerci che Gesù è realmente in mezzo a noi soprattutto nelle notti buie della vita.
    Ti auguro un sereno weekend.

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 05, 2011 @ 17:34:12

      E già, Silvia, è proprio vero, Lui è sempre accanto a noi, soprattutto nei momenti più difficili, quelli in cui ci sembra di stare per cedere…
      E’ proprio per questo che anche tu, in questo momento difficile della tua vita, devi avere questa certezza: Lui è lì, accanto a te, ti tiene per mano, ti sostiene e ti dà la forza per affrontare tutte le tue difficoltà…
      Ti voglio bene, dolcissima mamma… 🙂

      Rispondi

  2. ili6
    Mar 03, 2011 @ 19:23:45

    Non conoscevo la storia di Chiara Luce, triste, triste ma bella per la forza e la luce della Fede.
    E le tue lacrime sono lo specchio di un animo sensibile che sa commuoversi davanti a storie intense come questa.
    Grazie per averla condivisa, ciao

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 03, 2011 @ 19:54:38

      Figurati, Mary, è stato un piacere per me condividere con voi queste emozioni…
      Credo che facciano sempre bene al cuore…
      Ti abbraccio forte e ti auguro una serena serata… 🙂

      Rispondi

  3. Rita
    Mar 03, 2011 @ 12:58:59

    Ciao Deborath… ho letto della tua emozione di fronte ad una creatura esemplare come Chiara Luce e comprendo il tuo stato d’animo perchè ho vissuto un’esperienza simile con una mia parente morta pure lei di cancro. Il cristiano che soffre matura prima. Chiara Luce ed Antonella avevano capito che la nostra vita non è che una preparazione alla vita vera e non si sono mai sentite abbandonate da Gesù che tanto amavano. Mi piace la tua sensibilità, amica mia!

    http://girigalu.wordpress.com/2010/01/20/non-ce-amore-piu-grande/

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 03, 2011 @ 17:44:30

      Ciao Rita, è vero quello che dici, sai???
      Purtroppo anche io ho avuto un caso di cancro in famiglia: mio papà è morto proprio di questo… 😦
      E anche lui ha riscoperto una fede più profonda in quella circostanza…
      Il dolore ti matura, è un grande mistero, ma anche se ti consuma fisicamente, ingrandisce la tua anima…
      Grazie mille di essere passata…
      Un abbraccio forte forte e a presto… 🙂

      Rispondi

  4. Maxximo
    Mar 03, 2011 @ 10:51:33

    Ciao Deborath è una sensazione bellissima ciò che con il cuor ci esprimi
    le lacrime che fai ti fan brillare l’animo,sono veramente contento di aver avuto modo di conoscerti in questo mondo a volte fatuo
    Buona giornata quì nevica da stamane
    Massimo

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 03, 2011 @ 11:50:52

      Ciao Massimo, grazie infinite per le tue parole che vengono dal cuore…
      Anche io sono felice di averti conosciuto: sei una persona molto sensibile e lo si percepisce da quello che scrivi nelle tue splendide poesie…
      Grazie di esser passato…
      Qui, invece, oggi c’è il sole, è una bellissima giornata…
      Ti lascio un sorriso, sperando di rendere un pò migliore anche la tua… 🙂

      Rispondi

  5. Emilio A.
    Mar 02, 2011 @ 14:35:53

    Tutti, chi più chi meno siamo testimoni, poi ci sono gli esempi come quelli di Chiara 🙂
    Non vergognarti mai se piangi, la sensibilità è un pregio importante, specie nell’attuale società in cui viviamo.
    Buona giornata Debby, un abbraccio

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 02, 2011 @ 21:18:44

      Ciao Emilio, non mi vergogno di piangere… mi chiamano “Fontana di Trevi”… Ahahah… Scherzo!!! 🙂
      Grazie mille di essere passato…
      Un abbraccio e buona serata… 🙂

      Rispondi

  6. marzia
    Mar 02, 2011 @ 12:59:57

    Conosco, conosco e ci ho pianto..

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 02, 2011 @ 13:42:17

      E come non piangere, Marzia?
      Io non è la prima volta che sento la sua storia, eppure tutte le volte l’emozione è così forte che non riesco a trattenere le lacrime…
      Ti abbraccio, cara e a presto. 🙂

      Rispondi

  7. lara7403
    Mar 02, 2011 @ 12:32:32

    Quello che sei è un regalo di Dio per te….quello che fai è un regalo tuo per Lui!
    Un abbraccio di vera amicizia, cara Debby.
    Lara

    Rispondi

  8. Sabrina&Marco
    Mar 02, 2011 @ 11:32:25

    Quanta forza in un “piccolo” essere umano!
    Un grande abbraccio cara e buon marzo a te e famiglia!
    Con affetto, Sabry

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 02, 2011 @ 12:30:49

      E’ vero, Sabry, c’è tanta forza, ma anche tantissima fede, da cui questa forza ha origine… E’ invidiabile tutto questo, almeno per me lo è… Vorrei essere anche io così, credimi!!! E, invece, quante miserie in me, quante cose che non vanno, che accetto a fatica e che, purtroppo, non riesco a cambiare… 😦
      Grazie infinite di essere passata ancora e di aver lasciato un commento…

      P. S. Come sta la nonnina? E’ tornata a casa? Si è ripresa?
      Un bacio grnadissimo a te e a lei… 🙂

      Rispondi

  9. Gabriele
    Mar 02, 2011 @ 08:24:34

    Davvero è misteriosa questa vita.. Gesù diceva che è quando muore il seme che arriva molto frutto, forse è con questi occhi che dobbiamo guardare ai giovani santi che fin da subito vivono di tutt’altra luce. Forse quando l’anima tende a Dio con questa forza, non è necessario vivere un’intera vita di ricerca perchè si è già pronti ad arrivare al “traguardo”. Grazie di essere passata e buona giornata!

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 02, 2011 @ 08:45:46

      Ciao Gabriele e benvenuto di cuore nel mio piccolo mondo!!!!
      Ti ringrazio per aver lasciato questo commento intenso e profondo che condivido in pieno: loro, i ragazzi santi, hanno svolto la loro missione in così breve tempo; hanno adempiuto in tutto e per tutto la volontà di Dio; hanno vissuto tutto ciò che c’era da vivere per prepararsi all’incontro con Cristo e ci hanno preceduti di corsa, lasciando, però, dietro di sè una splendida scia di luce da seguire perchè anche noi possiamo giungere alla meta, seguendo il loro esempio…
      Grazie ancora di essere passato e torna pure quando vuoi: qui sarai sempre il benvenuto…
      Ti saluto, augurandoti una felice giornata… 🙂

      Rispondi

  10. semprevento
    Mar 01, 2011 @ 09:27:28

    Buongiorno Deborah,
    hai scritto un delicatissimo racconto …
    Io resto sempre in silenzio, probabilmente perchè la Fede non vive in me.
    Fede intesa in un credo forte e che mi fa accettare la morte come un evento naturale della vita.Che mi insegna che c’è un disegno divino ben preciso…
    Non voglio fare discorsi troppo seri….è bellissimo il tuo trasporto…bellissima e toccante la storia di questa ragazza che è andata incontro alla morte sostenuta dall’idea di incontrare Dio…Io come madre posso dirti che mai accetterei una cosa simile…il dolore sarebbe troppo grande da sopportare.
    Convengo però che la fede è qualcosa di cui l’essere umano ha bisogno per poter sostenere gli accadimenti della vita.Certo che si, mi sarei commossa anch’io…avrei sentito dentro me uno squarcio…e avrei pianto…ma mi sarebbe rimasto un grande vuoto…Ci sono morti talmente ingiuste che non posso accettarle…ma che alla fine accetto…come tutti fanno…
    In me c’è solo un anelito, un desiderio di aggrapparmi a qualcosa per accettare quello che vivo…
    mi capita ogni tanto di entrare in una chiesa…per trovare un silenzio che solo lì riesco a sentire…in mezzo alla città, al traffico, alle voci ridanciane dei ragazzi…mi rifugio per pochi minuti lì, so di essere ben accetta nella mia incomprensione.Mi siedo , guardo intorno, osservo ciò che che c’è…e quel silenzio mi dà un senso di pace…a quel punto posso tornare fuori….forse anche questa è fede…non saprei…
    Bel post …
    vento

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 01, 2011 @ 09:58:42

      Mia cara, dolcissima Vento, come ti capisco!!!!
      Capisco esattamente tutto quello che hai scritto, ogni tua parola, ogni tua sensazione, ogni tua incomprensione e difficoltà nell’accettare la morte…
      Pensa che quando io ho perso mio padre, 12 anni or sono, ho avuto una crisi di fede terribile: sono crollate tutte le mie certezze ed ho azzarato tutto: per me non esisteva più nulla… Dio? Solo un’invenzione, perchè se davvero fosse esistito non si sarebbe accanito così tanto su mio padre, sulla mia famimglia, su di me…
      Però, quel periodo buio della mia anima, durato ben 7 lunghi, lunghissimi anni, doveva portarmi poi ad una consapevolezza profonda della sua esistenza, ad una prova tangibile che Lui c’era…
      Tutto quel dolore mi è servito, perchè, scavandomi dentro così a fondo, così profondamente, ha lasciato un grande spazio, uno spazio enorme pronto ad accogliere tutta la gioia che l’incontro vivo e vero con Cristo mi avrebbe donato e da allora la mia fede è forte!!!
      Il mio legame con Gesù non si è mai più spezzato e Lui è diventato un amico sempre costantemente presente nella mia vita, nelle mie giornate. Qualcuno con cui parlare, con cui sfogarmi, con cui poter essere davvero io pur nelle mie molte miserie, perchè consapevole che nessuno meglio di Lui, che mi ha creato e mi ha intessuto sin dal grembo di mia madre, mi conosce così profondamente…
      Lui conosce ogni mia singola cellula, per cui, con Lui, non ho bisogno di fingere, di indossare maschere… Lui mi conosce, conosce tutte le mie cose più brutte, più miserabili, più meschine…. Ma sai qual è la cosa più bella? Mi AMA anche così; mi AMA nonostante tutto, nonostante le mie poche luci e le mie tantissime ombre; mi AMA per come sono ed io con Lui, solo con Lui, non mi sento giudicata MAI, ma solo amata, amata così dolcemente e teneramente che nessuna parola umana sarebbe in grado di descrivere questo amore…
      Ti abbraccio, Vento, e ti ringrazio per le tue parole…
      Ti lascio un sorriso ed un invito ad entrare più spesso nelle chiese per godere di quella pace di cui parlavi… 🙂

      Rispondi

  11. Carmen B.
    Mar 01, 2011 @ 09:03:16

    Oh Deborah… che grande esempio questa ragazza in odore di Santità!
    Certo la sua vita non deve essere stata facile combattendo contro la sua terribile malattia, ma certamente Dio ha saputo fornirgli un appiglio bellissimo per superarla e vivere anch’essa con amore.
    Ci vuole tanto coraggio però e tanta fede che non nascono dal nulla…. se non dalle grandi menti in grado di recepirle fino in fondo.
    Voglio saperne di più di lei…. se hai sue biografie più vaste, mandamele al mio indirizzo e mail, oppure lasciami i link nel mio blog in mano in mano che li trovi.
    Raccontaci poi la tua esperienza che vivrai!
    Bella la canzone.
    Grazie di avermi lasciato il link per venirti a trovare…. fallo finchè non tornerò definitivamente.
    E’ un onore appena ho un attimo venire da voi amici senza difficoltà per trovarvi!
    Grazie Debby cara… buona giornata…. buon tutto amica mia!

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 01, 2011 @ 09:48:23

      Ciao Carmen, grazie infinite di aver trovato un pò di tempo per me, nonostante tutti i tuoi mille impegni!!!
      Non ho biografie di Chiara Luce, ma le cercherò e te le invierò volentieri: credo che questi esempi di Luce possano aiutare tutti noi, in qualunque situazione ci troviamo: ci danno coraggio, forza, ci fanno capire che vivere la volontà di Dio fino in fondo si può… Come? Seguendo Cristo e il Suo Vangelo, poi ci penserà il Padre Celeste a darci tutto il necessario per farci santi…
      Grazie ancora di esser passata, è un onore per me…
      Ti abbraccio, augurandoti buon lavoro e felice giornata… 🙂
      A presto…

      Rispondi

  12. *Annamaria*
    Feb 28, 2011 @ 21:31:05

    e noooo… non sapevo che si parlasse di lei… ho fatto male a non venire… 😦

    Rispondi

    • Deborath
      Feb 28, 2011 @ 21:43:32

      Annette, non lo sapevo neanche io, ma te lo avevo detto comunque di venire, perchè sarebbe stato molto bello in ogni caso…
      Ma le scelte sono scelte e vanno rispettate, anche se, come sempre, ti perdi tante cose belle, purtroppo… 😦
      Ci hanno dato anche la sua immaginetta come segno… E’ stato tutto molto bello ed intenso… Commovente!!!!
      Un bacio e buona serata… 🙂

      Rispondi

  13. Yomo ...
    Feb 28, 2011 @ 21:30:39

    comunico che ho cambiato indirizzo, senza perdere i contenuti

    http://yomomiuao.wordpress.com/ è il nuovo indirizzo

    http://yomomiu.wordpress.com/ è l’indirizzo che non esiste più

    che altro dire? che ho avuto il pc rotto per 10 giorni ..e che quindi ero sparito.

    miciosa serata …miu miu 🙂

    Rispondi

    • Deborath
      Feb 28, 2011 @ 21:57:43

      Ciao Peppe, mi avevi già parlato di questa tua disavventura e mi avevi anche comunicato il tuo nuovo indirizo: ho già provveduto a sostitutire il link nel mio blogroll…
      In bocca al lupo per il nuovo blog… 🙂
      A presto… 🙂

      Rispondi

  14. Destiny
    Feb 28, 2011 @ 21:15:40

    Pensavo al suo cognome “Luce” e mi chiedo se in esso non fosse già segnato il suo destino, quello di conoscore la Luce di Dio. Non credo nello coincidenze ma piuttosto in tanti piccoli segnali dal cielo. Stupendo esempio di Fede. Ciao DEBBURICCIA anche tu mi sei mancata

    Rispondi

    • Deborath
      Feb 28, 2011 @ 21:39:52

      Ciao Destiny, “Luce” è il secondo nome di Chiara, il nome che le è stato dato quando era già ammalata da Chiara Lubich, la fondatrice del Movimento dei Focolarini…
      Chiara emanava una grande luce e nessun nome poteva essere più calzante di questo per lei…
      Grazie mille di essere passata, sono sempre molto felice quando ti ritrovo da queste parti…
      🙂
      Buona serata e a presto…

      Rispondi

  15. lucetta
    Feb 28, 2011 @ 19:56:23

    Conosco Chiara Luce Badano e la sua storia. Un grande esempio di santità. Si è affidata totalmente nelle mani di Dio e LUI ha tirato fuori una santa. La santità è “un invito “per tutti ma solo con l’aiuto di Dio diventa “alla portata” di tutti. Debby, non rammaricarti di non essere come vorresti essere, tu devi solo insistere e continuare a cercare, a desiderare la santità. Per me i santi, oltre a quelli riconosciuti dalla Chiesa, sono tutti coloro che fanno ogni giorno la volontà di Dio , nella situazione in cui si trovano, lottando contro il proprio ego, cadendo, rialzandosi e continuando a camminare.
    Ci siamo capite vero? Un abbraccio.

    P.S. Hai detto nel post precedente che era tanto tempo che non mi leggevi…scherzi?Sono venuta sempre, tranne al post di Gianburrasca. Ti aspetto da me.

    Rispondi

    • Deborath
      Feb 28, 2011 @ 20:41:09

      Ciao Lucetta, grazie infinite per le tue parole, sempre molto pensate e mirate, parole sempre molto incoraggianti per me, che mi aiutano nel mio cammino, spesso tortuoso…
      Come ho detto già più volte cado e mi rialzo, cado e mi rialzo, in continuazione e mi sembra dei essere sempre ferma in un punto, incapace di proseguire…
      Non mollo, però, non preoccuparti!!!!
      Sì, lo so che passi sempre da me, ma quando non passi mi manchi… E’ così grave????
      Il mio cercarti, comunque, era solo una manifestazione d’affetto nei tuoi confronti e non un rimprovero :-): non potrei mai!!!
      Sai quanto ti voglio bene!!!!
      A presto, amica mia preziosissima e grazie ancora di essere passata… 🙂

      Rispondi

  16. lara7403
    Feb 28, 2011 @ 16:44:09

    E’ un magnifico post, mia cara amica, lo trovo incoraggiante, non solo perchè è la prova che il Signore ci manda dei segni del Suo immenso amore. Facendo in modo che una parte della Sua luce, talvolta, incontri il buio di questa terra e ci ricorda che Dio C’E’!. Ma è incoraggiante perchè porta a pensare che se Chiara ha avuto una fede così grande ed’una forza da poterla trasmettere anche a chi le era accanto, ognuno che crede davvero può riuscire a essere così fedele….fino anche accettando la malattia. Lei non si limitava a dire:”sia fatta la Tua volontà”…andava oltre :”Se lo vuoi tu, Gesù, lo voglio anch’io”. …questo è AMORE! oltre che FEDE.
    Ritengo che ognuno ha dei doni, questo per rispondere a ciò che hai scritto, vorresti essere una testimone forte come lei, nonostante debolezze e paure.

    Ti mando un link, potrebbe interessarti questo sito, a me piace, spero possa esserti utile. Potrei avertelo già mandato, in questo caso, scusa la mia scarsa memoria. 🙂
    http://www.gotquestions.org/Italiano/distribuzione-doni-spirituali.html
    Ciao Deborath, ti abbraccio, che sia una settimana radiosa e solare!
    p.s. mi son dilungata! oops…

    Rispondi

    • Deborath
      Feb 28, 2011 @ 19:05:55

      Ciao Lara, grazie infinite per questo bel commento e non preoccuparti se è lungo, anzi: a me fa molto piacere leggervi e non importa se scriviate poco o molto, quel che conta per me è che ci siate, perchè, ormai, fate parte della mia vita, della mia quotidianità e mi interessa molto sapere quello che pensate e quello che avete da dire, circa gli argomenti da me proposti di volta in volta, per cui, scrivi pure quanto e quando vuoi…
      Grazie per il link che mi hai postato e, tranquilla, non me lo avevi già segnalato, e comunque ho letto con interesse quanto c’era scritto circa la distribuzione dei doni da parte di Dio…
      Ne ero già consapevole, come sono consapevole del fatto che Dio è molto fantasioso e che ci chiami tutti, ognuno in un modo diverso… Per cui, ognuno raggiungerà la propria santità per strade diverse e con metodi diversi, ma io, con la mia affermazione, non intendevo dire che volevo percorrere la stessa strada di Chiara Luce, bensì che vorrei essere una buona e fedele testimone di Cristo, in base a quella che è la mia vocazione e la mia chiamata!!!! Però, tante volte, anche in questo manca la forza, mi sento debole e le cadute sono talmente tante e talmente frequenti che, a volte, mi scoraggio… :-(… Poi, però, pian piano, mi rialzo e riprendo il mio cammino…
      Grazie ancora per il tuo contributo, mia dolce Lara…
      Ora ti saluto con tantissimo affetto e spero di rileggerti presto…

      Rispondi

  17. sergiobaldin
    Feb 28, 2011 @ 10:28:30

    Ciao cara Deborath, come contrasta il messaggio di Chiara Luce con quanto considerato nel precedente argomento!
    Meglio, come sia un esempio in controtendenza e per questo più prezioso da cogliere e da far proprio, speriamo prima di tutto dalle ragazze di oggi!
    Il fatto che tu sia facile alla commozione fa di te una persona dotata di rara sensibilità e ti rende ancora migliore di quanto si possa capire, dal solo conoscerti in base a quel che scrivi!
    Penso che tu riesca a far bene a chi ti legge, a me senz’altro!
    Grazie con un abbraccio sincero!

    Rispondi

    • Deborath
      Feb 28, 2011 @ 18:52:21

      Grazie mille, Sergio, sei sempre così caro, hai sempre una parola buona, dolce e gentile nei miei confronti e non sai quanto questo faccia bene alla mia anima, soprattutto oggi che non è per niente una giornata facile per me…
      Ti ringrazio infinitamente per il tuo passaggio ed i tuoi commenti che sono sempre una calda carezza sul cuore…
      Tu dici che ti fa bene leggere quel che scrivo; io ti dico che fa molto più bene a me leggere te che viceversa…
      Sono felice di averti conosciuto…
      Ti ringrazio immensamente per tutto e per avermi regalato un sorriso con le tue parole…
      Ti auguro una settimana serena e che sia piena di sole… 🙂

      Rispondi

      • sergiobaldin
        Mar 01, 2011 @ 08:10:45

        Cara Deborath, forse vederti con il radioso sorriso della tua immagine, mi fa pensarti sempre serena, come se la tua vita fosse immune da ombre e fatiche.
        Allora, a maggior ragione, sono contento di contribuire a farti ricuperare un pò di fiducia, ad aiutare la luce ad invadere quello che dovrebbe essere il suo spazio naturale, il tuo cuore, che di gioiosa luce ne deve trasmettere molta!
        Mi piacerebbe sapere qualcosa di più di te, magari potremmo anche comunicare in privato, ti do la mia mail: sergiobaldin@libero.it
        Qui qui sta sorgendo un bel sole, spero che anche dove ti trovi o vivi ci siano analoghe premesse per la bella giornata che comunque voglio augurarti.
        Un abbraccio, ciao!

        Rispondi

        • Deborath
          Mar 01, 2011 @ 09:19:59

          Caro Sergio, il mio aspetto spesso inganna e non solo te che mi conosci solo tramite questa foto, credimi…
          Il sorriso che vedi sul mio volto fa parte di me e sono sempre pronta a regalarlo a chiunque io incontri sul mio cammino: questo, però, non significa che tutti i giorni siano felici o sereni per me… Sono una persona come tutte le altre e, come tale, attraverso momenti belli, ma anche momenti difficili, momenti di sconforto, di nervosismo, momenti in cui mi verrebbe voglia di piangere, di urlare, di litigare con il mondo intero, momenti in cui non sto bene fisicamente e, allora, mi viene più difficile essere serena e sorridente… (ma, per fortuna, solitamente, in quei momenti sono a casa, così è la mia mamma, principalmente, che è costretta a “sopportarmi” quando sto così…)
          Ti ringrazio molto, comunque, per la tua presenza che avverto come molto paterna e consolante…
          Grazie per l’indirizzo… Il mio è: deborath.greco@hotmail.it
          Nel frattempo, se ti va, ti invito a leggere i post più vecchi che trovi negli archivi sulla destra del blog: ti diranno molto di me e del mio modo di essere…
          Ti abbraccio forte forte, augurandoti una felice e serena giornata… :o)

          Rispondi

  18. Donatella
    Feb 28, 2011 @ 09:20:34

    Capisco quello che provi, mia dolcissima Debby…di fronte a queste manifestazioni della bontà di Dio, che ha mandato sulla terra questi meravigliosi angeli per guidarci, non si può trattenere la commozione…Chiara Luce è stata un messaggio luminoso diretto a tutti noi…imitarne l’esempio significa incamminarsi sul sentiero giusto che porta alla vera gioia, alla vera vita. Non è facile ma già desiderare di seguirne l’esempio è un passo importante…
    Ti voglio bene…

    Rispondi

    • Deborath
      Feb 28, 2011 @ 09:40:07

      Dolcissima Donatella, quanto è vero tutto quello che hai detto!!!
      Chiara Luce è un luminoso messaggio inviato a tutti noi…
      Io non voglio assolutamente fare orecchio da mercante!!!!
      Ma sai, amica mia, credimi, mi impegno ogni giorno per cercare di fare un passettino in più… Ma poi, magari, accadono delle cose anche stupide e banali che annullano tutti i miei minuscoli passetti facendomi ricadere indietro di non so quanti passi giganteschi ed allora, piano piano e a fatica, riprendo il mio lento, lentissimo cammino…. Consapevole di essere lontana anni-luce da lei… 😦
      Ti abbraccio, mia cara amica, e ti auguro una felice e serena settimana…

      P. S. Passata l’influenza?
      Un bacio grande grande ed un abbraccione coccoloso… 🙂

      Rispondi

      • Donatella
        Feb 28, 2011 @ 17:43:14

        Si, grazie, tesorina…mi sono ripresa…per fortuna non era influenza, solo un pò di mal di gola che poi è passato…in questi giorni fa un freddo terribile ed è facile raffreddarsi…
        Mi sono ritrovata in quello che hai detto…anche a me, sai, sembra di fare un passo avanti e due indietro nel mio percorso ma…penso che anche se non ce ne accorgiamo facciamo piccoli progressi ad ogni passo…e Gesù, che legge nei nostri cuori, li vede.
        Anche a te un abbraccio tenero tenero e tantissime coccole…TVB

        Rispondi

        • Deborath
          Feb 28, 2011 @ 18:47:47

          Anche qui da me fa un freddo cane, mio Dio, come mi rende nervosaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!
          Per quanto riguarda i passi in avanti e indietro, tu dici che Gesù si accorge dei nostri piccoli progressi ed io di questo non ne ho alcun dubbio… Il mio problema è che Lui si accorge anche di quelli fatti all’indietro e, certe volte, mi sembra di vederlo scuotere la testa, mentre dice tra sè e sè: “Non c’è proprio speranza!”… 😦
          E’ questo quello che mi dispiace di più: deluderlo tutte le volte e tutte le volte non riesco ad evitarlo… 😦
          Come oggi, ad esempio, oggi sono NERAAAAAA!!!!
          Spaccherei il mondo, litigherei con chiunque mi capita a tiro, sono intollerante, incavolata, nervosa, aggressiva…
          Grrrrrrrrrrrrrrrr…………..
          Non vedo l’ora di andarmene a letto, così finisce questa giornata orribile e posso sperare che domani sia diverso…
          Un bacio e grazie per le coccole: mi servivano davvero tanto… 😦

          Rispondi

  19. marymaya
    Feb 28, 2011 @ 00:17:02

    il pianto è manifestazione di emozioni.
    chi si emoziona,ama….
    anch’io ti avrei tenuto compagnia,se fossi venuta.
    dobbiamo imparare molto da lei.

    Rispondi

    • Deborath
      Feb 28, 2011 @ 09:35:18

      Sì, Mary, è vero, è una manifestazione di emozioni, ma è anche Grazia!!!! Io sono convinta di questo: il pianto è grazia!!!!!
      In realtà, come ho appena detto all’amico qui sotto, non ero sola, ma in buona compagnia… L’emozione era palpabile tra di noi, era un qualcosa di meraviglioso che aleggiava in mezzo a noi…
      Hai ragione, abbiamo molto da imparare da Chiara Luce, noi che ci lamentiamo di ogni cosa, che non ci sta mai bene nulla, che facciamo fatica a fare anche solo un sorriso, che ci riproponiamo di essere felici solo se raggiungiamo l’obiettivo che ci siamo prefissati, mentre poi, in realtà, non siamo felici mai…
      La vera felicità consiste nell’accettare con gioia la volontà di Dio per noi, qualunque essa sia, perchè solo quella è la vera porta verso la santità e, di conseguenza, verso la vera felicità che nessuno potrà mai toglierci…

      Rispondi

  20. musicaealtro
    Feb 28, 2011 @ 00:09:07

    e poi un’altra cosa anch’io sono profondamente credente !
    canto in chiesa ogni domenica !e bhe è bhe trovo che questa vita sia una cosa davvero STRAMERAVIGLIOSAMENTE FAVOLOSA!!!!!
    GRAZIE DIOOO

    Rispondi

    • Deborath
      Feb 28, 2011 @ 09:30:51

      Ciao Musicaealtro!!!!! Benvenuto!!!!
      Mi fa piacere che c’è qualcuno che condivide le mie stesse sensazioni…
      In realtà, ieri pomeriggio, ne ho avuto la conferma anche dal vivo, visto che non ero l’unica a sciogliermi in lacrime nella cattedrale: c’erano tanti altri ragazzi (maschi e femmine) che avevano nel cuore i miei stessi sentimenti ed ho capito che ci sono cose che possono unire in maniera forte ed indelebile anche con persone che neppure conosci… E’ l’amore di Cristo che ci unisce indissolubilmente in un’unica unità, nel Suo corpo…
      Tutti noi siamo una cosa sola in Lui e questo mi stupisce sempre di più, ma allo stesso tempo mi riempie il cuore di gioia!!!!
      Grazie per il tuo passaggio, torna pure quando vuoi, se ti fa piacere…
      A presto e buona giornata!!!

      Rispondi

  21. musicaealtro
    Feb 28, 2011 @ 00:06:05

    bhe ciaooo ! sono entusiasta di avere trovato un’altra persona che ancora versa lacrime in momenti “normali”
    Io penso che le persone come noi che piangono per un semplice gesto possano essre considerate le vere “perle rare ” di questo mondo! Vieni anche tu se vuoi a visitare il mio blog e magari…… prima o poi ci incontriamo realmente ok??
    Ciaoooo

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: