Questo viaggio non s’ha da fa’!

  
Gli eventi della vita si sommano e si articolano come se fossero dei fili aggrovigliati dei quali non si riesce a percepire l’inizio nè la fine, nè si riesce a capire quando si sta per passare dal filo azzurro a quello rosso e da quello rosso a quello bianco e così via. Eppure, questi fili si intrecciano sempre sapientemente, facendo venir fuori un disegno misterioso ma bello, intuibile solo da lontano, cioè dopo aver percorso un bel pò di strada: a quel punto se si guarda indietro si vedono le linee precise ed i colori perfettamente incastrati, ma se si guarda proprio accanto a sè o davanti non si vedono altro che mucchietti intricati…
Perchè faccio questo discorso? Perchè oggi dovevamo andare ad una lezione a Vibo e tra i vari tira e molla, (“Sì, andiamo, no, non andiamo, sì, andiamo!”), il tempo era intervenuto a farci prendere la giusta decisione perchè si è aperto il cielo e l’acqua veniva giù a dirotto, per cui abbiamo deciso: “E’ destino! Con questo tempo è meglio rimanere a casa!”… Però, dopo un pò una telefonata ed un ulteriore cambio di programma: “Ok, andiamo e… speriamo bene!”
Si parte, in ritardo, e con l’acqua tipo cascata…
Trallallà, trallallà…
Pian pianino ci avviamo, ma a circa metà strada… eccola lì!!!! Una bella frana proprio in mezzo alla strada e non si poteva più proseguire… Allora, inversione di marcia e di corsa a casa, convinte del fatto che tirando troppo quel filo, forse avremmo creato un nodo che non saremmo più riuscite a sciogliere…
E così siamo arrivate alla conclusione che è importante imparare a leggere i segni del cielo, che oggi proprio ha tentato in tutti i modi di dirci che: “questo viaggio non s’ha da fà!”
Annunci

25 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. sergiobaldin
    Apr 07, 2011 @ 09:52:08

    Credo che in questo caso si tratti di leggere i segni che inducono ad essere prudenti, dato che in certe situazioni è meglio evitare rischi e l’apprensione di chi ci vuol bene, rispetto a quel che di concreto si aveva in animo di fare.
    Quindi segni di buon senso, più che fulmini sulla via di Damasco.
    Capita troppo spesso che per i giovani le avverse e pericolose condizioni atmosferiche divengano una sfida, come a non farsi intimidire, senza che ci siano tutti i presupposti perchè ne valga davvero la pena.
    Ho visto in alcune foto della tua zona che il territorio è anche impervio, bello da vedersi col bel tempo e nella bella stagione, ma con qualche motivo di rischio in altre condizioni e circostanze (molto bello il lago!!!).
    Insomma avete fatto bene quella volta e non vi è rimasto nemmeno il rammarico di non averci provato, averci messo tutta la buona volontà.
    Un abbraccio amica mia carissima!

    Rispondi

    • Deborath
      Apr 07, 2011 @ 19:07:12

      Sì sì, ce l’abbiamo messa proprio tutta allora, ma era destino che non ci andassimo… 🙂
      Non abbiamo avuto rimpianti, però, ci abbiamo provato, ma non è stato possibile e così ce ne siamo tornate a casa e siamo state belle tranquille al calduccio… 🙂

      Rispondi

  2. Deborath
    Dic 18, 2009 @ 13:28:18

    Ok! Allora affare fatto: tu goditi il mio ed io aspetto con ansia il tuo festoso ritorno!!!

    Rispondi

  3. Paola
    Dic 18, 2009 @ 12:36:11

    🙂 Si certo che lo rifarò……….sono troppo affezionata al mio blog per farlo morire…….e vedrai presto tornerò…… :))Intanto mi godo il tuo……. 🙂

    Rispondi

  4. Deborath
    Dic 18, 2009 @ 12:25:53

    Perchè avevi dubbi che io fossi interessata?Certo che lo sono!E mi piace tantissimo leggerti, infatti il tuo blog mi manca tanto tanto… Sigh…P. S. non è che con questo voglio "costringerti" a rimetterti a scrivere, anche se non ti nascondo che sarebbe una gioia per me…So che lo rifarai, prima o poi, ma intanto ti continuo a leggere nel mio di blog…

    Rispondi

  5. Paola
    Dic 18, 2009 @ 12:13:23

    Allora cercherò di essere all\’altezza………..e mi piace anche sapere che qualcuno è interessato al mio punto di vista e alla mia opinione!!!! :)) ;bP.S. La perfidia è ben altra cosa………. :))

    Rispondi

  6. Deborath
    Dic 18, 2009 @ 12:09:56

    Meno male…Stai attenta, però… Ora che lo so, lo farò più spesso… Ihihih…Perfida?No, solo interessata al tuo punto di vista e alla tua opinione!Ciaoooo

    Rispondi

  7. Paola
    Dic 18, 2009 @ 12:01:12

    Ma quali scuse……per me è un onore essere chiamata in causa……soprattutto il tuo avermi associato alle discussioni intense!!!! :))Un bacino……. :))

    Rispondi

  8. Deborath
    Dic 18, 2009 @ 11:57:36

    Ohhh!!! Finalmente… La mia Paoletta… Che non scrive mai una cosa fuori posto!!!Scusami, chiamandoti non volevo certo forzarti a scrivere qualcosa, se l\’ho fatto era del tutto involontario e ti chiedo perdono!Ti mando un bacio grande grande e grazie per il tuo contributo, che non è mai scontato ed è sempre ben accetto, lo sai!Tvb pure io…

    Rispondi

  9. Paola
    Dic 18, 2009 @ 11:43:13

    ……….P.S. …..e l\’intreccio di colori……….mi piace tanto!!!! :))

    Rispondi

  10. Paola
    Dic 18, 2009 @ 11:42:03

    Debby!!!! Cosi mi dai troppa responsabilità….e cerca cerca, forzandoni di scrivere qualcosa di sensato, finisce che scrivo una cavolata!!!! Cmq io sono daccordissimo con voi. tutti, anche io quando mi capita una disavventura mi ico sempre "si vede che era destino che non dovevo faro….di sicuro più in là sarò in grado di leggere il lieto fine di questa sventura"….e, credimi, anche se dopo parecchio tempo, la vita risponde sempre……e mi piace molto quanto detto da Roberto!!! Io la vedo proprio come lui!!! Incontri, scelte casuali, ritardi, ecc…..a volte possono embrare sventure ma infondo sono piccole e meravigliose magie che ci aiutano a non perdere di vista la NOSTA LEGGENDA PERSONALE , ci aiutano a conoscerci e chissà a dare qual tocco di incanto che rende perfetta la vita!!!! :)) Tvb

    Rispondi

  11. Deborath
    Dic 18, 2009 @ 11:27:02

    Ma Paoletta dov\’è in tutte queste discussioni intense?????Paolaaaaa, manca proprio il tuo tocco…Un bacio…Ti penso!!!

    Rispondi

  12. Deborath
    Dic 18, 2009 @ 11:20:38

    Grazie per la soluzione!!!!Sapevo che avremmo trovato un\’anima buona che si sarebbe sacrificata a fare il lavoro per noi! :-)Però, grazie soprattutto per il commento, anch\’io credo che una situazione, un dolore, una crisi, un\’incontro, una nuova conoscenza, incomprensibili ed inspiegabili lì per lì, a distanza di tempo possano essere collocati nella giusta posizione e possano dare delle risposte a tanti interrogativi che ci eravamo posti e che sembravano oscuri: tutto si dipana pian piano e ne viene fuori un qualcosa di meraviglioso…

    Rispondi

  13. roberto
    Dic 17, 2009 @ 21:44:26

    La soluzione è…Ma prima vorrei commentare il post.Io credo veramente che le nostre azioni siano guidate dall\’Alto e che tutto rientri in un progetto di cui non ci rendiamo conto. A volte capita di fare o non fare qualcosa e che poi da questo derivi qualcos\’altro che, inzialmente, era inaspettato o non preventivato.Un esempio lo scrissi tempo fa sul mio blog a proposito della scelta di un posto a sedere in classe. Ritrovarmi come compagno di banco un ragazzo piuttosto che un altro, ha indirizzato la mia vita in un certo modo, così come la scelta della scuola che ho fatto: oggi direi che quel diploma non mi è servito, perchè ho finito per fare un lavoro diverso, ma andando in quella scuola ho avuto in classe la ragazza che mi ha fatto conscere quella che sarebbe diventata mia moglie.Ce ne sono di scelte che sembrano insignificanti, sul momento, ma che indirizzano la vita in un determinato modo.Se pensi a tutto, ne hai da pensare…Dunque, la soluzione è: estorcitrice.Va be\’, lo confesso: ho guardato sul vocabolario! 🙂

    Rispondi

  14. Deborath
    Dic 17, 2009 @ 19:06:57

    Guarda, io non la so e non mi va di cercare su google, mi bastano le ricerche per le immagini; propongo, però, estortrice e la buttiamo lì, vedendo se qualcuno si prenderà la briga di darci la soluzione di questo enigma…Robertoooooooooooooooooooooooo…. Ce la dai tu la soluzione?

    Rispondi

  15. Annamaria
    Dic 17, 2009 @ 19:03:28

    l\’importante è aver reso l\’idea!! ;)io speravo che avessi voglia tu di trovarlo su goooooooogle e poi farmelo sapere… aspettiamo qualche altro commentatore di buona volontà che faccia il lavoraccio per noi… qual è il femminile di estorsore? a me piace estorsionatrice!!! 😉

    Rispondi

  16. Deborath
    Dic 17, 2009 @ 18:54:37

    Sull\’appaltatrice ci siamo, ormai è ufficiale, per quanto riguarda le altre scegli pure quella che ti sta più simpatica… Al maschile si dice estorsore, per quanto riguarda il femminile non saprei, perciò scegline uno fantasioso che ti piace, tanto hai reso l\’idea perfettamente!

    Rispondi

  17. Deborath
    Dic 17, 2009 @ 18:51:14

    Ma daiiiii!!! Non è così… E\’ solo che, come al tuo solito, sei una grande pigrona e ti annoi anche solo a pensare alle parole da cercare e poi figuriamoci a spulciare tra le varie pagine di google…O no?Mi sbaglio, forse?No, no,non credo proprio!!!

    Rispondi

  18. Annamaria
    Dic 17, 2009 @ 18:50:21

    appaltatrice ed… estorsionista… estorsionatrice… estorcente… mi arrendo, non so come si dice!

    Rispondi

  19. Annamaria
    Dic 17, 2009 @ 18:48:25

    cmq insisto col dire che intenet di casa mia non ha immagini belle come le tue!!!

    Rispondi

  20. Deborath
    Dic 17, 2009 @ 18:48:06

    Ahhh! Perdonami… Sì il disegnino mi era arrivato, ma poichè non lo collegavo ai fili intricati di cui parlavo, mi veniva un pò difficile capire il tuo p. s. Grazie comunque per la spiegazione e per il commento in più ("estorto")…

    Rispondi

  21. Annamaria
    Dic 17, 2009 @ 18:44:52

    di che colore le ho disegnate le bandierine mentre chattavamo dopo aver deciso che non saremmo andate?e soprattutto ti è arrivato il mio disegnino? o al solito msn a fatto uno dei suoi scherzi?io me lo ricordo perchè l\’ho creato io… ma magari a te è sfuggito… mmmmm….

    Rispondi

  22. Deborath
    Dic 17, 2009 @ 18:42:59

    E comunque ai fili intricati che formano un disegno non ci sono arrivata solo dalla frana, ma da tutti i segni che ogni giorno ci guidano e ci permettono o meno di fare elle cose, evitandoci, a volte, delle cose brutte brutte…

    Rispondi

  23. Deborath
    Dic 17, 2009 @ 18:40:27

    Non l\’ho capita questa dei colori inserita nel p. s. e giuro che non è una scusa per frmi lasciare un altro commento…

    Rispondi

  24. Annamaria
    Dic 17, 2009 @ 18:35:30

    Sì, abbiamo fatto proprio bene a tornare a casetta… pensare che a quest\’ora eravamo ancora a Vibo o sulla via del ritorno… nonono…Ancora non capisco come da quella frana sei arrivata ai fili intricati che formano un disegno misterioso… io l\’avrei collegata al massimo con un camion verde, nostro compagno d\’avventura…. insieme al mio orsacchiotto!!! ;)p.s. comunque i colori erano blu, rosso, giallo… e il bianco se non metti nessuno dei colori precedenti! 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: