I doni di Dio

         
 

In un paese lontano, un uomo, camminando tra i vicoli nella parte vecchia della città, si imbattè in una bottega dall’insegna consumata dal tempo ma ancora ben leggibile. C’era scritto: ”Qui si vendono i doni di Dio”.
Entrò e, visto un vecchietto dietro un bancone, gli chiese ”Che vendi buon vecchio?”
Gli rispose: ”Ogni ben di Dio”.
”Fai pagare caro?”.
”No! I doni di Dio sono tutti gratuiti”.
Si guardò intorno stupito per gli scaffali pieni di anfore d’amore, vasi di coraggio, lattine di gioia, flaconi di fede, pacchi di speranza, bottiglioni di pace, scatole di salvezza, casse di amicizia … 
Si fece coraggio e disse al vecchietto: ”Dammi un bel po’ d’amore di Dio, tutta la pace e la gioia, un cartoccio di fede e salvezza quanto basta”.
Questi, con pazienza, curvo sulla schiena, preparò tutto sul bancone. L’uomo fece un balzo. Con grande meraviglia vide che di tutti i grandi doni che aveva chiesto il vecchietto fece solo un piccolissimo pacco che stava sul palmo delle mani.
Esclamò: ” Possibile? Tutto qui?
Il vecchietto, raddrizzatosi di colpo, rispose solennemente: ”E sì, mio caro, nel negozio di Dio non si vendono frutti maturi, ma soltanto piccoli semi da coltivare”.

Annunci

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. sergiobaldin
    Apr 01, 2011 @ 07:50:01

    Qui la parabola del buon seminatore ci starebbe a pennello, per prendere in esame tutte le semine giuste e sbagliate che capita di fare al genere umano.
    Certe volte basterebbe solo sapere che per raccogliere bisogna prima seminare, mentre di questo, specie in questi tempi del tutto subito ed in fretta, si perde questa cognizione e basta anche poco per poi sentirci smarriti.
    Ma si potrebbero fare tante riflessioni, io continuo col mio giro nel tuo passato per sentirti sempre più una persona cara alla quale voler bene!
    Ciao carissima Debby, di bene te ne voglio già ora molto! Un bacione!!!

    Rispondi

    • Deborath
      Apr 01, 2011 @ 14:32:04

      Sì, è vero: oggi tutti vogliono sempre e solo raccogliere, raccogliere anche ciò che non hanno seminato, ma che altri, con sudore, dolore, fatiche e lacrime, hanno seminato…
      Rubando tutto e lasciando a bocca asciutta chi ci ha messo amore e dedizione…
      Non so, sai, Sergio, è un periodo così…
      Non si riescono mai a raccogliere i frutti del proprio lavoro, è sempre sempre più difficile… 🙂
      Grazie mille per la continuazione del tuo viaggio…
      Anche io ti voglio bene…
      Ti lascio un sorriso che tanto ami… 🙂

      Rispondi

  2. Rita
    Mar 10, 2011 @ 18:16:19

    Purtroppo la maggior parte di noi è abituata ad avere tutto e subito. Bisogna saper aspettare ed aver cura di questi “doni” che ci vengono offerti con tanto amore. Ci dobbiamo trasformare in tanti “agricoltori” ed essere felici quando i “semi” cominceranno a dare frutti.

    Rispondi

    • Deborath
      Mar 10, 2011 @ 18:57:14

      Hai ragione, Rita, è proprio così: dobbiamo diventare dei buoni agricoltori, imparare a coltivare la pazienza, a sfidare le intemperie, a rischiare di perdere il raccolto…
      Dobbiamo, soprattutto, seminare, seminare sempre, instancabilmente e così, solo così, potremo un giorno raccogliere i nostri frutti e, se non dovessimo riuscirci noi, chi verrà dopo di noi potrà raccoglierli e gustarli e ricordarsi di noi, magari con un sorriso sulle labbra ed una luce negli occhi…

      Rispondi

  3. Deborath
    Ago 29, 2009 @ 11:51:48

    Tutti noi siamo stati dotati di questi semini alla nostra nascita e, per una vita felice, avremmo solo dovuto coltivarli con pazienza e amore, per far sì che da quei semini venissero fuori dei meravigliosi fiori e degli alberi enormi che avrebbero potuto regalarci la loro ombra nei caldi pomeriggi d\’estate…Però molti dimenticano di aver dentro di loro questi semini e li abbandonano, cosicchè la piantina che stava per germogliare finisce per appassire miseramente ed irreparabilmente, così, anzichè vivere in un rigoglioso giardino fiorito, rischiano di ritrovarsi nel più arido dei deserti…Nella vita è tutto questione di scelte…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: