Considerazione? Zero… 2

Non so perchè continuo ad essere invisibile, non so perchè continuo ad essere considerata un pupazzo, non so perchè tutto ciò che penso io, quello che sogno, quello che voglio, anche se sono cose semplici e che non comportano alcuna fatica, non debbano mai essere prese in considerazione…
Sono sempre vista come un burattino, una bambola o non so che… Io non ho una personalità, non ho interessi, non ho aspettative, non ho sentimenti, non ho aspirazioni, non ho niente di niente…
E quello che fa più male è constatare che sono le persone che ami a pensare questo di te…
Allora, perchè sprecare così tanto tempo, così tante energie, così tanta strada?
Perchè non tornare indietro quando si capisce che al bivio che abbiamo superato, magari tanto tempo fa, abbiamo sbagliato strada?
Certo, questo fa male, implica coraggio, decisione, fatica, tantissima sofferenza…
Questo porta dietro a sè un grande fallimento, fallimento che speravi di non dover rivivere più…
Ma quando mi renderò conto che l’amore che desidero io, che sogno da sempre, in realtà è solo un’utopia, una stupida chimera?
Quando mi renderò conto che nessuno viene considerato come una persona se non per poterla usare a piacimento?
Ma le persone si usano?
Sono stupidi oggetti le persone?
Io non voglio avere niente a che fare con la gente che non ha alcuna considerazione del genere umano, che vuole sempre essere capita e giustificata, quando proprio si rifiuta di capire gli altri di mettersi nei panni degli altri…
Ma perchè nessuno capisce che se tu, nei panni degli altri, ti senti stretto, magari anche gli altri si sentono così?
E’ difficile…
Tutto estremamente difficile:
ci vuole tanto impegno, una grandissima dose di rispetto, molta considerazione delle esigenze altrui, senza, però, trascurare le proprie, ci vuole tanta forza e coraggio e, per affrontare al meglio questa vita, ci vorrebbe un cuore duro come la pietra ed uno stomaco d’acciaio…
Vorrei sparire, per sempre, non dover più lottare per niente, con niente e con nessuno.
Vorrei semplicemente guardare tutto dall’alto e ridermela a crepapelle di tutto ciò che succede, senza venirne minimamente sfiorata…
Vorrei… Ma tanto è sempre tutto il contrario di ciò che vorrei…
A questo punto vorrei desiderare ciò che non voglio, ma tanto, a quel punto, tutti i miei desideri diverrebbero realtà…
Non so neppure cosa pensare, non so più niente…
Vorrei solo dissolvermi e sparire nel nulla per non tornare indietro mai più.
Annunci

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Mar 06, 2012 @ 21:08:32

    ma che burattino…
    tu 6 solo piccola e nera….
    la mia Calimera 😛

    Rispondi

  2. sergiobaldin
    Apr 01, 2011 @ 07:43:03

    Chissà che ti sarà capitato per arrivare ad un simile sfogo!
    Forse anche tu, rileggendo a distanza di tempo, quando magari certe situazioni si saranno già chiarite, sorriderai per quel tuo momento di eccessivo pessimismo.
    Eppure non c’è mai momento nel quale ci si possa considerare preservati dal trarre simili conclusioni, dal vederci dei perdenti e falliti nella vita.
    Talvolta basta anche la delusione per un piccolo desiderio infranto, piccolo ma al quale tenevamo molto proprio perchè costava poco ad altri e non si pretendeva molto, per sentirci smarriti.
    Credo che ognuno di noi abbia una curva dell’umore, in fondo alla quale si precipita proprio con queste cose, ma poi c’è anche la risalita, perchè alla lunga il rispetto e gli atteggiamenti positivi verso gli altri pagano sempre.
    Poi mi dico, io: ma cose si fa a causare del male ad un fiore di persona come te!!!! Volerti bene, per non dire rispettarti, credo che sia il minimo!
    Ti stringo forte in un abbraccio pieno di affetto!!!!

    Rispondi

    • Deborath
      Apr 01, 2011 @ 14:24:07

      Oh, mio caro Sergio, sai? Vorrei davvero riuscire a sorridere rileggendo questo post, ma sai, purtroppo non è così e, forse questo è un aspetto terribile del mio carattere, non riesco a dimenticare nulla, nè il momento, nè le sensazioni provate in quesl momento: leggo e risento tutto dentro, rivivo tutto e ci sto ancora male…
      Non so perchè mi accade questo, fose perchè le delusioni bruciano sempre, anche a distanza di anni, soprattutto se arrivano da chi proprio non te le aspetti… 😦
      Comunque, ormai appartiene al passato e preferisco pensarci il meno possibile…
      Il mio umore, pure lui, è molto ballerino, soprattutto dopo la morte di mio padre, ma fa parte di me… Sono io e mi devo accettare con i miei pochi, pochissimi pregi ed i miei tanti difetti…
      Spero che anche tu imparerai ad accettarli, anche se, a volte, possono risultare insopportabili…
      Ti abbraccio e ricambio il tuo affetto che, sempre di più, sento sincero… ♥

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: