Ho fatto un sogno

Ho sognato che un mio amico sacerdote veniva diritto verso di me per regalarmi una croce…
Chissà che cosa vorrà dire e se è una premonizione per una croce nuova oltre a quelle che tento già a fatica di trascinare ogni giorno…
Speriamo che almeno questa sia quella della salvezza.
Annunci

7 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ゚・❤ EleOnora ❤・゚
    Dic 06, 2011 @ 11:52:31

    magari è una croce di gioia? no? mica devi pensare sempre in negativo….

    Rispondi

  2. Deborath
    Mar 04, 2010 @ 08:31:49

    Ohhhh, bellissima storia…Non credo combaci molto con la mia, una cosa è certa: i sogni li faccio spesso e tanti sono così veritieri che a volte mi lasciano sconvolta, altre volte stupita, altre ancora pensierosa…Chissà da dove vengono e cosa vogliono dirci… Lo capiremo solo con la vita…:0)

    Rispondi

  3. angelo
    Mar 04, 2010 @ 01:03:43

    Il Servo di Dio Igino Giordani, confondatore dei Focolarini, appena terminata la guerra, ha dato alle stampe la biografia di “SAN GIOVANNI DI DIO – SANTO DEL POPOLO”.Premesso che il santo, a un certo momento della sua vita, dopo mille mestieri, per campare si fece anche venditore ambulante di libri ed immagini sacre, l\’autore a pag. 63 racconta questo fatto: “…Giovanni dunque un giorno avrebbe incontrato un bambino scalzo e malvestito, che faceva la sua stessa strada, attraverso i campi. Ne ebbe pietà e gli offerse le sue scarpe. Ma queste erano troppo grosse per un bambino, e allora Giovanni, mortificato, volle andare scalzo anche lui: e da quel giorno non calzò più scarpe. Poi volle caricarsi sulle spalle, sopra il carico dei libri, il bambino che, come a San Cristoforo, risultò così greve da far sudare copiosamente il pur vigoroso libraio.Era la zona arida di Gaucin e il sole vampava devastante sulla pietraia; sì che Giovanni, arrivato presso una fonte dovette fermarsi a prendere un po\’ di riposo, e scaricò il suo fardello prezioso ai piedi d\’un albero. Quindi andò a dissetarsi. Nel tornare verso l\’albero, il bambino gli porse un melograno: un bel melograno aperto da cui sporgeva una croce; e gli disse: “Giovanni di Dio la tua croce sarà a Granata”. Ciò detto scomparve.Miracolo o leggenda, di lì è venuto alla famiglia di Giovanni di Dio il simbolo: un melograno aperto con una croce a sommo; se pure non sia tutto derivato dal granato medesimo, che, come è noto, campeggia nello scudo araldico della città di Granata”.Come vedi, la vita è fatta di sogni, visioni, annunciazioni…

    Rispondi

  4. Paola
    Giu 04, 2009 @ 09:43:27

    Ciao bella!!!….le cose che scrivo le dico soprattutto a me stessa……..e mi fa pacere possano essere utili anche ad altre persone!!! Penso che noi abbiamo già dentro tutte le "NOSTRE" risposte…..dobbiamo solo trovare il mododi portarle nella dimensione conscia!!! UN BACIO!! BUONA GIORNATA!!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: